Roma Calcio » AS Roma News » Non Solo Roma - Notizie delle altre squadre » Rugby, Brunel su Italia – Galles: “Oggi è andato tutto storto”

Rugby, Brunel su Italia – Galles: “Oggi è andato tutto storto”

Le dichiarazioni del tecnico della nazionale italiana in relazione alla sconfitta di oggi nel terzo appuntamento del Sei Nazioni

Il tecnico francese dell'Italrugby Jacques Brunel

Il tecnico francese dell’Italrugby Jacques Brunel

RUGBY  BRUNEL ITALIA GALLES OGGI TUTTO STORTO / ASROMALIVE.IT – Nel terzo impegno del Sei Nazioni, l’Italrugby ha perso in casa contro il Galles per 9-26. Una prova non certo da ricordare per i ragazzi di Jacques Brunel. Il tecnico francese è il primo ad esserne consapevole: “Non abbiamo saputo gestire l’occupazione del campo e il gioco al piede, e ci siamo espressi in modo un po’ troppo approssimativo. La prima frazione si era conclusa sul 9-6 per loro, eravamo vicini nel punteggio ma senza il controllo della partita. La svolta avrebbe potuto esserci all’inizio del secondo tempo se Benvenuti fosse andato in meta, ma non è stato così. E’ andato tutto male“. Brunel ha poi analizzato più in profondità la gara: “Abbiamo gestito male il match e non siamo riusciti a metterli sotto pressione. Non siamo stati regolari nel gioco al piede a differenza dei gallesi che sono stati più precisi. Nel secondo tempo, ci hanno fatto una meta con un’azione identica ad una nostra cinque minuti prima, con Benvenuti che non è riuscito a finalizzare. Loro sono stati più efficaci. L’arbitro – ha proseguito – ha penalizzato un po’ troppo la nostra mischia, otto penalità sono tante e non ho capito tutto, ma è certo una nostra debolezza. E in queste condizioni è stato difficile riacciuffare gli avversari nel punteggio. Non penso che i ragazzi non abbiano avuto carattere, ma solo che non siano riusciti a gestire il contesto. Non siamo riusciti a mettere il Galles sotto pressione, e loro sono stati molto più precisi di noi. Oggi non siamo riusciti a mettere in campo quel gioco che avevamo visto nei test match di novembre e contro la Francia anche per colpa del contesto in cui abbiamo giocato che non ce l’ha permesso. Il loro gioco al piede – ha concluso Brunel è stato migliore del nostro e sono stati efficaci, cose che, in questo match, hanno fatto la differenza. Non ci siamo saputi adattare ai nostri avversari“.