AS ROMA Canovi: “Mi auguro che i giallorossi prendeno Carrasco. Farebbe il titolare senza problemi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:52

 

Dario Canovi
Dario Canovi

Ecco le parole del noto agente Fifa Dario Canovi a proposito del mercato giallorosso. Queste le sue parole:

Keità e Uçan rappresentano l’esempio di come sta agendo la Roma in questo mercato. Giovani e giocatori d’esperienza. Uçan non lo conoscevo e sono andato a rivedermelo e devo die che mi piace molto. Su Ashley Cole, devo dire che l’anno scorso ero scettico anche per Maicon, ma devo dire che i grandi campioni hanno sempre una sterzata di orgoglio. Se sta bene è un grande acquisto per la Roma”.

Cuadrado è fuori portata?

“Penso che Cuadrado sia un’ottimo giocatore ma non so quanto la Roma ci punti. Non credo che sia nella politica della società spendere 40 milioni per un solo giocatore. Vedevo più Iturbe anche per gli ottimi rapporti con Sogliano e perché al Verona piacciono dei giovani del vivaio della Roma”.

Carrasco?

“Mi auguro che la Roma lo prenda, l’ho visto giocare molto anche se non credo che abbia giocato molto al massimo una ventina di partite. Può diventare importantissimo e non costa molto, oggi, visti i parametri dell’operazione. Sono convinto che se viene gioca titolare. E’ un Gervinho più giovane”.

Sorpreso dalle prestazione di Yedlin?

“Non lo conoscevo e quando l’ho visto mi ha sorpreso. E’ un giocatore vero, importante. La Roma ha un rapporto preferenziale con il calcio americano che è in grande crescita”.

Douglas Costa?

“Non è un esterno offensivo, è più trequartista, non è un Carrasco non è uno Yarmolenko, che è fisicamente una bestia, il mio nome è Carrasco mi auguro che venga lui. Credo che sia decisiva la parola di Garcia”

Il mercato passerà anche dalla cessione di Benatia?

“Sono curioso di vedere cosa farà la Roma sui difensori centrali, soprattutto se parte Benatia. Anche se non partisse servirebbe un ottimo centrale visto che è andato via Toloi. Credo in Romagnoli ma in serie A oggi non puoi giocare con soli tre centrali. A centrocampo non credo alle indiscrezioni su Rabiot, il Psg ha altri programmi. Lui ha un procuratore tosto, la madre e nessuna squadra tranne una si è fatta sotto con la madre. L’arrivo di Cabaye lo ha bloccato e lui vuole andare a giocare con continuità”.

Emanuelson?

“Il rendimento dei giocatori del Milan più o meno è stato uguale per tutti. Se Emanuelson deve sostituire Bastos migliori”.

Fonte: Tele Radio Stereo