Roma, Petrachi rischia il licenziamento per giusta causa

0
1

La Roma è nel caos: secondo “Repubblica.it”, dopo la rottura con Pallotta, Petrachi sarebbe a rischio licenziamento per giusta causa.

Petrachi
Gianluca Petrachi (Getty Images)

A poco più di una settimana dal ritorno in campo nella partita contro la Sampdoria, fissata per il prossimo 24 giugno, la Roma è nel caos. E visto il continuo rincorrersi di voci, sarebbe a questo punto auspicabile un intervento da parte del presidente Pallotta per mettere a posto le cose. Secondo “Repubblica.it“, la rottura tra il presidente il direttore sportivo Petrachi è avvenuta nella notte di giovedì.

“Poche ore prima, il presidente americano della Roma aveva scritto un messaggio sul sito della società pieno di entusiasmo nei confronti del tecnico Fonseca. La postilla era una frasetta apparentemente innocua: “Paulo ha un buon rapporto con Guido Fienga, con Manolo Zubiria e con tutto lo staff”. Vedere citati due dirigenti e non il suo nome, però, ha fatto scattare il nervosismo di Petrachi, che ha scritto un messaggio furibondo al n.1 del club. Che non ha preso bene lo sfogo. Anzi. Ora la possibilità è quella del licenziamento per giusta causa: complici alcuni errori del ds che a Trigoria non sono sfuggiti a nessuno”. Questo il passaggio di “Repubblica” in cui il giornalista Matteo Pinci fa riferimento al possibile licenziamento per giusta causa.

LEGGI ANCHE –>> Calciomercato Roma, incrocio Kluivert-Mkhitaryan con l’Arsenal

Roma
Il presidente della Roma James Pallotta (Getty Images)

Petrachi ai ferri corti anche con i calciatori?

Sempre secondo “Repubblica.it”, i calciatori non avrebbero preso bene le parole di Petrachi nel corso dell’intervista rilasciata a Sky Sport. “I primi giorni ho visto grande voglia, cattiveria e concentrazione. Questa ultima settimana li ho visti un po’ così”. I calciatori all’oscuro di tutto, anche perché non ripresi in prima persona da Petrachi, avrebbero preso male le sue parole.

La posizione de “Il Romanista” su Petrachi è invece differente. Il suo operato sul mercato sarebbe stato valutato finora positivamente da Pallotta e nonostante la sbandata di giovedì notte e l’incomprensione per i mancati complimenti di Pallotta nel messaggio apparso sul sito ufficiale, non ci sarebbero i presupposti per una frattura immediata. Anche perché ha un contratto di altri due anni. Nelle prossime ore o al più nei prossimi giorni si capirà qualcosa in più. In ogni caso con la ripartenza del campionato vicina, tutte queste voci potrebbero non fare bene alla squadra che si appresta a ripartire.