Roma-CSKA Sofia, Fonseca: “Importante avere un Direttore Sportivo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:31
Roma
Fonseca @Getty Images

ROMA-CSKA SOFIA DICHIARAZIONI FONSECA – Tante le riserve schierate dal tecnico portoghese che paga cara la scelta e non va oltre lo 0-0 in casa contro il CSKA Sofia nella seconda giornata di Europa League. Di seguito le sue parole a Sky Sport

LEGGI ANCHE –> Voti Roma-CSKA Sofia 0-0: Mayoral un fantasma, bene Villar

LEGGI ANCHE –> Roma-CSKA Sofia, Smalling: “Contento del ritorno, meno per la partita”

Dichiarazioni Fonseca

Sulla prestazione, mancata qualità e precisione. Quanto può aver inciso questo cambio radicale a 8 cambi nel turnover?
E’ normale, questi giocatori non hanno ritmo. Abbiamo fatto una partita senza grande intensità offensiva sbagliando sempre l’ultimo passaggio. Circolazione lenta e poca aggressività offensiva.

Sul ritorno di Smalling, titolare contro la Fiorentina?
Smalling si è allenato con noi da pochi giorni e non poteva giocare tutta la partita. Vediamo come si sente in questi giorni e poi deciderò se domenica giocherà.

Perché Borja Mayoral ha steccato e non ha convinto nemmeno questa volta?
E’ la seconda partita, è un giovane che ha bisogno di adattarsi al nostro calcio. Ha lavorato ma deve avere il tempo di adattamento.

LEGGI ANCHE –> Calciomercato Roma, accordo e firma: contratto rescisso

La Roma è forte e attrezzata per competere su tutti i fronti, ma non credo siate riusciti a dimostrare tutto il potenziale che avete
Per me la squadra sta bene, abbiamo giocato bene le ultime partite, abbiamo fatto molti gol come ho detto. Se facciamo un paragone con la scorsa stagione la squadra sta molto meglio. E’ vero che abbiamo cambiato tanti giocatori ma la squadra ha fatto un ottimo inizio di stagione.

Noi vediamo la Roma in campionato capace di rimontare per tre volte il Milan, la squadra più in forma in Italia e forse in Europa, e poi vediamo una Roma con le alternative che non ricorda neanche lontanamente quella del campionato. E’ soddisfatto della sua seconda parte dell’organico ma soprattutto si aspetta rinforzi per gennaio?
Vedremo, la realtà è che in questo momento non possiamo gestire in un’altra maniera. Non abbiamo molti giocatori, Diawara, Calafiori e adesso Santon sono fuori. Difficile da gestire questo momento. La nostra prestazione in campionato è diversa, è normale con tanti cambi, mi assumo questo rischio ora che abbiamo tante partite ravvicinate, ma è normale che questi giocatori non hanno la stessa intensità degli altri.

Vede un passo in avanti rispetto a quella che ha chiuso la passata stagione?
Si, per me è chiaro che la squadra sta giocando meglio, è più forte ma abbiamo finito bene la stagione eccezion fatta per la partita contro il Siviglia.

Le manca una figura come quella del Direttore Sportivo? Per lei è una necessità da colmare nel breve periodo o comunque fino a un certo punto in quanto sente la proprietà vicina?
Io sento la società, il presidente è molto vicino alla squadra, ma come ho detto è importante avere un Direttore Sportivo. La società sta lavorando per trovare la migliore soluzione, ma è chiaro che abbiamo bisogno di un ds vicino alla squadra.