Ajax-Roma, le ultime da Trigoria: ancora guai per Fonseca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:33

Ajax-Roma, le ultime da Trigoria: ancora guai per Fonseca in vista dell’andata dei quarti di finale di Europa League.

Roma
Paulo Fonseca ©Getty Images

La Roma è ormai pronta a partire per Amsterdam per la fondamentale partita di andata dei quarti di finale di Europa League contro l’Ajax. Una partita che Fonseca sta provando a preparare nel migliore dei modi anche se i guai non mancano. Le polemiche dopo il pareggio contro il Sassuolo sono state tante e lo spogliatoio non è del tutto sereno.

Oltre ai problemi ambientali inoltre l’allenatore portoghese deve fronteggiare una vera e propria emergenza per l’assenza di tanti potenziali titolari. In campo non potrà andare la migliore formazione possibile. Ancora una volta l’allenatore portoghese dovrà riorganizzare l’assetto dei suoi, sperando stavolta riesca a centrare le mosse giuste per mettere in difficoltà l’Ajax.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, svolta allenatore | Ritorno di fiamma in Serie A

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, bomber con le valigie | Ritorno di fiamma in estate

Ajax-Roma, Smalling e Mkhitaryan non recuperano

Roma
Mkitharyan (Getty)

La notizia che tutti sognavano non è arrivata. Oltre a El Shaarawy, Kumbulla e Zaniolo, anche Smalling e Mkhitaryan – come riportato da Filippo Biafora de “Il Tempo” hanno lavorato individualmente e saranno così assenti contro l’Ajax.

Considerate le numerose assenze, non ci dovrebbero essere particolari sorprese nella formazione iniziale, che è praticamente fatta. Sarà ancora 3-4-2-1 con in porta Pau Lopez, e in difesa Mancini, Cristante e Ibañez. Squalificato Karsdorp, a destra giocherà Bruno Peres in gol contro il Sassuolo mentre sull’altra fascia agirà Spinazzola, in un ottimo stato di forma confermato anche con la nazionale italiana.

A centrocampo fondamentale il recupero di Veretout che ha smaltito l’infortunio e tornerà a essere titolare dopo circa un mese. Al suo fianco lo spagnolo Villar. Sulla trequarti torna Lorenzo Pellegrini dopo la parentesi da centrocampista centrale contro il Sassuolo. Nuovamente titolare per assenza di alternative Pedro, dopo i novanta minuti in panchina a Reggio Emilia: non è nelle migliori condizioni, ma scenderà in campo dal primo minuto per provare a riscattarsi da questi ultimi mesi deludenti. Davanti a lui dovrebbe giocare Edin Dzeko, favorito su Borja Mayoral.