Calciomercato Roma, annuncio e assist per il colpo in Serie A

Calciomercato Roma, sono arrivate le dichiarazioni del giocatore seguito anche dai giallorossi.

Come emerso ormai chiaramente, la prossima estate sarà ricca di novità in casa Roma. Pinto e adepti sono attesi da un importante labor limae finalizzato a intervenire soprattutto in quei reparti apparsi fin qui maggiormente deficitari. Il tutto senza dimenticare dell’importanza di avere uno scacchiere profondo, fondamentale per realtà, come quella giallorossa, intenzionate a intraprendere lunghi cammini in tutte e tre le competizioni.

Calciomercato Roma
Tiago Pinto e Ryan Friedkin ©AnsaFoto

Senza dimenticare di quella che è l’attuale esigenza a centrocampo, acuita anche dallo spiacevole scenario Veretout e dalla consapevolezza che dal prossimo anno, al fronte della giusta offerta, i giallorossi potrebbero rinunciare all’eclettismo di Cristante, evidenziamo come all’ombra del Colosseo siano previsti alcuni accorgimenti anche nel reparto difensivo.

Nella zona immediatamente antistante a quella presieduta da Rui Patricio, sono previste plurime novità, sia in entrata che in uscita. Molto dipenderà anche dalla decisione di José sul modulo futuro da adottare, dal momento che la difesa a tre ha rappresentato più che altro una soluzione cercata in corso d’opera ma non proprio graditissima al tecnico.

 

Calciomercato Roma, le dichiarazioni di Nicolò Casale sul suo futuro

Calciomercato Roma
Nicolò Casale ©LaPresse

Proprio in questo reparto, si segnala da qualche tempo l’interesse per Nicolò Casale, difensore centrale classe 1998 dell’Hellas Verona seguito dalla Roma ma accostato anche ad altre big della Serie A quali Napoli e Lazio. Sul suo futuro è voluto intervenire il diretto interessato, così espressosi ai microfoni di TMW.

“Fa sempre piacere sapere dell’interesse di grandi squadre. Il mio obiettivo attuale è quello di finir bene qui,  anche perché ho rinnovato fino al 2026 e sono contentissimo e orgoglioso di giocare nella squadra che mi ha cresciuto e della città in cui sono nato. Ora come ora penso solo a finire al meglio la stagione, poi vedremo. Le cose vengono anche col gioco collettivo: più la squadra gioca bene più i singoli crescono. Da qui a giugno possono succedere tante cose, poi ci penseremo“.