Calciomercato Roma, 14 milioni per il doppio colpo a destra

Calciomercato Roma, 14 milioni e doppio colpo a destra. Di seguito gli ultimi importanti aggiornamenti sui primi rinforzi di Pinto per Mourinho.

Il grande cambiamento avuto sotto l’egida dello Special One si è palesato soprattutto lo scorso 25 maggio, quando in quel di Tirana i giallorossi alzavano un trofeo che mancava da più di una decade e la prima coppa di una manifestazione Uefa della propria storia. Avere un tecnico come quello di Setubal è quasi sempre garanzia di trionfi e successi, come evidenziato anche da un’annata non proprio felicissima fino alla primavera ma conclusa comunque con un non poco nobile trionfo.

Calciomercato Roma
Tiago Pinto e José Mourinho ©AnsaFoto

Altro emblema dei grandi cambiamenti avvenuti con Mou sono state le sue dichiarazioni dopo il trionfo in Albania che hanno lasciato intendere come non bisognasse assolutamente adeguarsi su quanto di importante fatto ma iniziare a pretendere sempre di più per ambire ad una crescita ulteriore. Fondamentale limare tutti gli aspetti che abbiano fin qui rappresentato le defezioni maggiori e consegnare  al mister entro il prossimo agosto una rosa ancor più qualitativa e profonda.

Calciomercato Roma, doppio colpo low cost per la fascia

Calciomercato Roma
Ola Solbakken ©LaPresse

Su questo fronte, non sfuggano gli aggiornamenti de “Il Corriere dello Sport” che hanno lasciato disambiguato le prossime mosse della dirigenza giallorossa. In base alle ultime notizie giunte, Pinto sarebbe prossimo ad un doppio colpo che permetterebbe di garantire nuove risorse a Mourinho senza però spendere troppo. Ci riferiamo all’interesse per Celik del Lilla e Solbakken del Bodo, ben noto e ricordato a non pochi tifosi e allo stesso allenatore.

Entrambi sono in scadenza. Il turco classe ’97 potrebbe arrivare a zero anche a gennaio ma l’intenzione è quello di ingaggiarlo in funzione di valido e giovane vice Karsdorp. Di un anno più giovane il laterale del Bodo/Glimt le cui qualità e caratteristiche atletiche lo rendono perfetto per il 4-2-3-1 ma non poco incline anche a nuovi ruoli e mansioni tattiche. Secondo Mou è il profilo ideale per un Carles Perez ormai in uscita. Due colpi low budget per preservare le finanze in vista del tanto atteso colpo a centrocampo.