Calciomercato Roma, addio inevitabile: poker di destinazioni sul tavolo

Calciomercato Roma, addio inevitabile: poker d’offerte sul tavolo. La sua cessione potrebbe prendere piede nelle prossime ore.

Dopo aver concluso l’operazione Dybala, in casa Roma si penserà a puntellare le altre zone del campo considerate “scoperte”, portando avanti contemporaneamente le diverse operazioni in uscita dalle quali poter ricavare un lauto tesoretto, o comunque dare una sforbiciata al monte ingaggi.

Tiago Pinto ©LaPresse

Sono diversi gli esuberi che la compagine giallorossa ha sul “groppone”, per i quali Tiago Pinto spera di trovare soluzioni vantaggiose a stretto giro di posta. Fari puntati, ad esempio, sulla situazione legata ad Ante Coric, reduce dall’esperienza in prestito allo Zurigo. Come riferito da Flavio Maria Tassotti – giornalista di Tele Radio Stereo – per il trequartista croato classe ’97 potrebbero aprirsi scenari a sorpresa. Hanno palesato interesse per l’ex NK Olimpia, infatti, diversi club in giro per l’Europa, soprattutto in Bundesliga: Amburgo e Norimberga avrebbero cominciato ad avviare i primi contatti per sondare esplicativamente la situazione.

I due club tedeschi, però, non sono le unici compagine sulle tracce di Coric, che fa gola anche ai danesi del Randers e del Ferencvaros. La Roma spera di concludere positivamente un’uscita dalla quale poter risparmiare circa 2,5 milioni di euro lordi: Coric è legato ai giallorossi da un contratto in scadenza nel 2023, ma non rientra affatto nel progetto tecnico di José Mourinho.