Udienza Juventus, scenario delineato: “Ecco cosa verrà chiesto”

Juventus, Inchiesta Prisma: ecco quanto riferito da Giuseppe Legato ai microfoni di calciomercato.it in onda su TV PLAY.

Dopo otto vittorie consecutive, la Juventus ha rimediato una batosta di dimensioni storiche al “Maradona” contro il Napoli. Al termine di una gara che ha visto gli Azzurri tenere le redini dell’operazioni dall’inizio alla fine, Osimhen e compagni si sono imposti con un rotondo 5-1, ridimensionando i sogni di gloria degli uomini di Allegri.

Udienza Juventus, scenario delineato: "Ecco cosa verrà richiesto"
Agnelli – Asromalive.it

Strapotere totale quello dei partenopei, che ha messo a nudo tutte le fragilità che gli otto clean-sheet di fila avevano contribuito a tenere nell’ombra. Costretta a dire addio alla possibilità di accedere agli ottavi di Champions, Milik e compagni potrebbero ritrovarsi sul cammino della Roma in Europa League. Intanto, però, la Juventus sarà coinvolta in un’altra partita piuttosto importante.

Juventus, Legato a TV PLAY: “L’udienza preliminare prevede questi step”

La prima udienza dell’indagine preliminare nella quale sarà passato al vaglio il dossier della Juventus in relazione all‘inchiesta Prisma è stata fissata per il prossimo 27 marzo. Data non banale, che potrebbe avere un ruolo specifico per sciogliere i diversi nodi che ancora avvolgono in maniera inestricabile la vicenda. Intervenuto ai microfoni di calciomercato.it in onda sul canale Twitch TV PLAY, il giornalista de “La Stampa” Giuseppe Legato ha fatto il punto della situazione a riguardo:

Udienza Juventus, scenario delineato: "Ecco cosa verrà richiesto"
Agnelli, Nedved, Arrivabene – Asromalive.it

L’udienza preliminare prevede questi step: la Procura di Torino chiederà il rinvio a giudizio di tutti gli indagati, mentre la Juventus chiederà l’assoluzione. Altro tema sarà quello legato allo spostamento del processo a Milano. Argomento sul quale la Cassazione non poteva esprimersi dal momento che i PM di Torino avevano già chiesto il rinvio a giudizio. Una volta deciso il luogo in cui si terrà il processo, se il giudice opterà per il rinvio a giudizio, si procederà per il processo vero e proprio.”