De Rossi rivoluziona la Roma: cambio immediato

De Rossi rivoluziona la Roma: già dal prossimo impegno in campionato il cambio potrebbe essere immediato. Le novità

Subito una rivoluzione. Oltre quella che c’è stata martedì con l’avvicendamento in panchina. Ma la Roma, sabato pomeriggio all’Olimpico contro il Verona potrebbe avere una veste diversa da quella che abbiamo conosciuto nel corso degli ultimi due anni e mezzo. La difesa a tre potrebbe non vedere più la luce tra le maglie giallorosse. Per necessità o per credo: ma De Rossi potrebbe passare subito a quattro dietro.

De Rossi rivoluziona la Roma: cambio immediato
De Rossi (Lapresse) – Asromalive.it

Si pensava che questo cambiamento – che Mourinho non ha mai voluto adottare nonostante la poca presenza di centrali, ed è questo che forse alla fine è stato il motivo che ha fatto accelerare l’addio per mano dei Friedkin – potesse avvenire magari una settimana dopo, con De Rossi che inizialmente non doveva cambiare. Invece le ultime indicazioni che arrivano da Trigoria parlano appunto di una rivoluzione immediata, di quelle che potrebbero anche cambiare la stagione giallorossa.

De Rossi, subito difesa a quattro

E allora ecco che Llorente in mezzo dovrebbe giocare insieme a Hujisen (Ndicka non c’è, Smalling è in fase di recupero e Mancini è squalificato), con Spinazzola molto probabilmente a sinistra e uno a scelta tra Karsdorp, Celik e Kristensen a destra. Poi non ci sono certezze, anche se al momento potrebbe essere il 4-3-3 il modulo scelto da De Rossi, prima di passare anche, nel momento in cui ci sarà qualche altro recupero, al 4-2-3-1.

Roma-Verona, recupero Dybala: verdetto da Trigoria
Paulo Dybala (LaPresse) – Asromalive.it

Tridente insomma, con Dybala – in gruppo e quindi arruolabile – magari che inizialmente dovrebbe partire a destra ma che avrà sicuramente la possibilità di svariare su tutto il fronte offensivo. Lukaku ovviamente sarà la punta centrale e dall’altro lato sembra El Shaarawy l’elemento maggiormente indiziato a giocare dall’inizio. Con l’assenza di Cristante per squalifica spazio ancora a Paredes a centrocampo, con Bove e Pellegrini a completare il reparto. Una Roma offensiva. Che azzanna il match. E che abbandona la linea a tre. Sì, la rivoluzione è iniziata.

Impostazioni privacy