Nuovo DS Roma, il messaggio è arrivato ai Friedkin

La caccia al dopo Tiago Pinto è cominciata e gli aggiornamenti che giungono a Trigoria sembrano molto interessanti

L’ufficialità era arrivata già nella prima parte di gennaio quando Tiago Pinto, general manager della Roma, aveva annunciato che non avrebbe più fatto parte dello staff giallorosso. Il portoghese era anche intervenuto alla fine di un allenamento di squadre per comunicare la sua decisione.

Nuovo DS Roma, il messaggio è arrivato ai Friedkin
Tiago Pinto (LaPresse) – Asromalive.it

Una separazione dunque voluta da Pinto, a differenza dell’altro portoghese José Mourinho che qualche giorno dopo è stato esonerato dalla Roma dopo troppi risultati negativi in campionato. Tornando all’ormai ex general manager, il suo addio non è stato immediato bensì programmato per inizio febbraio. In questa maniera, Tiago Pinto ha potuto concludere il calciomercato invernale nonché l’ultima sua sessione nella Capitale.

Tra gli innesti sono arrivati Huijsen come difensore centrale, Angeliño come opzione a sinistra da terzino e soprattutto Baldanzi, un acquisto anche in ottica futura visto il quinquennale che firmerò al termine del prestito (con obbligo di riscatto) e i 20 anni del giocatore. Un’altra grande operazione è quella che ha portato Viña al Flamengo, un giocatore ormai ai margini ceduto per ben otto milioni.

L’erede di Pinto si avvicina

La società giallorossa ha dovuto dunque correre ai ripari per individuare il sostituto ideale di Tiago Pinto. Tra i tanti nomi emersi c’è quello di Florian Maurice. l’attuale direttore tecnico del Rennes, squadra che milita in Ligue 1, è probabilmente quello più plausibile, in particolar modo dopo la sua intervista a Footmercato.net.

Nuovo DS Roma, il messaggio è arrivato ai Friedkin
Dan e Ryan Friedkin (ANSA foto) – asromalive.it

Maurice ha parlato così di futuro: “Se sono qui è perché rientro al 100% nel progetto dello Stade Rennais. Adesso non è il momento di parlare della mia situazione personale. Darò tutto nei restanti mesi per assicurarmi che la squadra arrivi il più lontano possibile nelle tre competizioni. In una stagione ci sono momenti belli e momenti brutti. Abbiamo passato un momento difficile con la partenza di Bruno ma è stato sostituito da Julien Stéphan”. Tutt’altro che conferme, anzi, una sorta di rinvio a fine stagione per quanto riguarda il suo futuro.

 

Impostazioni privacy