La penalizzazione è inevitabile: scatta la trappola delle plusvalenze

La penalizzazione è inevitabile, in questo modo scatta la trappola plusvalenze per gli altri club. Ecco la situazione che si potrebbe creare nei prossimi giorni. 

Le questioni finanziarie, soprattutto in Premier League, hanno accesso la cronaca sportiva negli ultimi mesi. Da quelle parti due club nel corso di questa stagione hanno subito delle penalizzazioni, e l’anno prossimo, come sappiamo, potrebbe toccare anche a Chelsea e Manchester City.

La penalizzazione è inevitabile: scatta la trappola delle plusvalenze
La penalizzazione è inevitabile (AnsaFoto) – Asromalive.it

Partendo dalla squadra di Guardiola, nel prossimo autunno, dovrebbe iniziare il processo visto che sarebbero state violate la bellezza di oltre 100 regole dei Fair Play Finanziario. Si passa quindi non solo da una penalizzazione ma anche ad una retrocessione. Le cose quindi non vanno bene, e nemmeno per il Chelsea come sappiamo che, nel corso delle ultime sessioni di mercato, ha speso in lungo e in largo cercando di piazzare quei colpi per tornare in Champions League. Cosa che non è riuscita.

Penalizzazione inevitabile, il Chelsea rischia grosso

Per cercare di abbattere le perdite la società ha venduto anche degli immobili però per il momento questa cessione potrebbe anche essere bloccata dalla Premier League. Ci sono delle indagini in corso. In tutto questo, entro il prossimo 30 giugno, il club londinese deve piazzare delle plusvalenze importanti sul mercato. Non è semplice farlo, soprattutto perché le richieste sono enormi.

La penalizzazione è inevitabile: scatta la trappola delle plusvalenze
Maresca dovrebbe essere il nuovo allenatore del Chelsea (AnsaFoto) – Asromalive.it

Ed è questo il punto, perché secondo FootballInsider le pretendenti ai giocatori del Chelsea potrebbero anche offrire molti meno soldi rispetto al costo reale del cartellino facendo leva sulla necessità del club di dover cedere a tutti i costi per evitare quelle che potrebbero essere le ripercussioni sulla classifica del prossimo campionato. Una situazione complicata che potrebbe quindi portare anche a questa decisione. Forse questa è l’opzione ultima, quella di quando si hanno davvero le spalle al muro, ma non è del tutto da scartare. E tutto questo potrebbe essere anche un problema per Maresca, annunciato in giornata come il nuovo allenatore del club inglese.

Impostazioni privacy