Doppia penalizzazione in classifica: il campionato inizia col botto

Doppia penalizzazione in classifica. Avere i conti in ordine diventa sempre più una priorità, soprattutto se non si vogliono sgradite sorprese.

La proposta del Ministro dello Sport, Andrea Abodi, di creare un’agenza governativa dal nome apparentemente inquietante e preoccupante, Agenzia per la vigilanza economica e finanziaria sulle società sportive professionistiche, calcio e pallacanestro, ha fatto saltare dalla sedia più di qualche dirigente.

Doppia penalizzazione in classifica: il campionato inizia col botto
Doppia penalizzazione in classifica: il campionato inizia col botto (Pixabay) Asromalive.it

Tenere i conti a è posto è un problema serio, per quasi tutti e quasi nessuno riesce a farlo. C’è poi chi viene sonoramente sanzionato e chi riesce a farla franca, semplicemente perché una Procura è meno ‘attenta’ riguardo all’invio della necessaria documentazione rispetto ad un’altra.

Il tema è però scottante e di estrema attualità. Il Fair Play Finanziario esiste già da anni, ma da anni rimane spesso lettera morta. anche in ambito europeo si è mostrata un certa inclinazione ad un doppiopesismo che ha condannato qualcuno lasciando poi fare a qualcun altro il proprio piacere.

In Premier League, invece, si sta affrontando il problema ‘di petto’. E le pesanti sanzioni per chi non ha rispettato le regole sono già scattate. Ed altre sono in arrivo.

40 milioni di sterline, la mannaia sul Leicester

Violazione delle regole sul profitto e sulla sostenibilità. La Premier League passa al contrattacco ed i club inglesi tremano al solo pensiero di essere accusati di tali violazioni. Everton e Nottingham Forest sono già state colpite, e penalizzate in classifica, dalla mannaia della Premier. ma non sono le sole.

Leicester City
Leicester City (LaPresse) Asromalive.it

Anche il Chelsea, l‘Aston Villa ed il Newcastle saranno costretti, entro il 30 giugno, a fare cassa attraverso le cessioni per tenersi all’interno dei rigidi paletti legati al Fair Play Finanziario inglese.. Il tutto per evitare pesanti penalizzazioni.

Lo stesso iter che dovrà seguire, necessariamente, il Leicester. Le parole dell’esperto di finanza, Stefan Borson, rilasciate in esclusiva a Football Insider, non lasciano alternative di sorta ai Foxes, che potrebbero subire una doppia penalizzazione:

Per quanto riguarda il caso del Leicester City è probabile che la loro violazione si aggiri attorno ai 35-40 milioni di sterline. ma i loro problemi ovviamente non finiscono qui, perché ne hanno una anche per questa stagione. Quindi ciò probabilmente significherà che dovranno affrontare due detrazioni di punti nella prossima stagione“.

Dura lex, sed lex“. Valida, però, per tutti. Indistintamente.

Impostazioni privacy