Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Derby, Due giudizi “politici”

Derby, Due giudizi “politici”

Ronchi se la prende con la testardaggine di Luis Enrique, Gasparri con la dirigenza che non ritiene all’altezza

Il senatore Maurizio Gasparri

GASPARRI RONCHI DERBY / WEB – Anche il mondo politico ha da dire la sua sul derby di ieri pomeriggio vissuto da tutti con profonda delusione. L’ex ministro delle politiche comunitarie Andrea Ronchi  commenta amareggiato: “C’è molta amarezza in noi tifosi per questo progetto, non vedo che una serie impressionante di sconfitte, con gli stessi errori. Cosi’ non funziona, di questo progetto non se ne vede l’ombra e mi dispiace che nè da parte della dirigenza, nè da parte dell’allenatore ci sia un minimo di umiltà: nemmeno ieri Luis Enrique ha ammesso di aver sbagliato. Mi piacerebbe rivedere Montella, che si sta togliendo soddisfazioni a Catania. Se fosse rimasto forse questa stagione sarebbe stata diversa“.

Altro giallorosso doc altre parole di frustrazione. Queste le dichiarazioni di Maurizio Gasparri: “Avevo sospeso il giudizio dall’inizio del campionato perche’ c’era un tecnico giovane e nuovo, c’era stato un cambio di giocatori e la Roma aveva avuto anche sprazzi di bel gioco e lampi importanti come Lamela e Borini. Ma ora, dopo due derby persi e una sconfitta per 4-1 a Bergamo, credo che a fine anno la Roma debba sostituire sia Baldini, che non è all’altezza, sia Luis Enrique. Va voltata pagina, per il campionato prossimo ci vogliono un altro direttore generale e un altro allenatore, ma non sono per ritorni come Zeman“.

 

Sara Mascigrande