Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma, Muzzi: “Il Lecce non va sottovalutato, ma l’occasione Champions è ghiotta”

Roma, Muzzi: “Il Lecce non va sottovalutato, ma l’occasione Champions è ghiotta”

Il portale Tuttomercatoweb ha raccolto le dichiarazioni dell’ex attaccante giallorosso riguardo al futuro prossimo della Roma

L'ex attaccante Roberto Muzzi

ROMA ROBERTO MUZZI INTERVISTA / WEB – Il portale Tuttomercatoweb ha raccolto in esclusiva le dichiarazioni dell’attaccante ex Roma Roberto Muzzi, cresciuto nelle giovanili giallorosse per poi continuare la propria carriera con le maglie di Cagliari, Udinese, Lazio e Torino. L’ex calciatore ha detto la sua sulla situazione di classifica della squadra giallorossa, della possibilità concreta di agguantare il terzo posto e della sfida di oggi pomeriggio a Lecce.

L’intervista di Tuttomercatoweb:

Che la Roma alterni prestazioni positive ad altre negative non fa più notizia, che tipo di gara ci si dovrà aspettare dalla squadra di Luis Enrique con il Lecce?
“Sarà sicuramente una grande gara perché adesso stanno bene e hanno un obiettivo importante, il Lecce è una squadra da non sottovalutare, ma la Roma può fare punteggio pieno”.

La Roma insieme all’Inter è la squadra che ha il minor numero di pareggi, 5, ma fra quelle che possono aspirare a un posto in Europa è fra le più sconfitte, 11 volte di cui 8 in trasferta, disattenzione o carenze tattiche e di giocatori?
“Non è un problema tattico o di giocatori, si è trattato di episodi che sono accaduti e poi la Roma ha un sistema di gioco nuovo e votato ad offendere, questo va tenuto in considerazione. Agli avversari ogni tanto concede qualche occasione da gol perché gioca palla a terra e attacca con tutti i giocatori, ciò può favorire il contropiede di chi le gioca contro”.

Con quattro punti in meno della Lazio e in mezzo Napoli e Udinese il terzo posto per la Roma è una possibilità o un’illusione?
“Per me è una grandissima possibilità e spero che continui a giocare come ha fatto con il Novara e arrivi a conquistare il terzo posto. Per questo traguardo la Roma sicuramente se la giocherà fino alla fine con le altre pretendenti, ha giocatori di grande qualità e classe come Totti, De Rossi, Osvaldo, Bojan, Borini, Lamela che possono fare la differenza”.