Roma Calcio » AS Roma News » Rassegna Estera, El Mundo, Del Bosque: ”Non ho nemici”

Rassegna Estera, El Mundo, Del Bosque: ”Non ho nemici”

Le parole del c.t. spagnolo alla vigilia della partita di quest’oggi contro l’Irlanda

Il c.t. spagnolo Vicente Del Bosque

RASSEGNA ESTERA DEL BOSQUE NON HO NEMICI / WEB – Vicente del Bosque, nella sala stampa presso l’Arena Gdansk, è apparso sorridente e con la volontà di offrire un messaggio di tranquillità. Forse in Spagna, dopo la partita inaugurale contro l’Italia, disputata senza attaccanti, sentono l’esigenza di tornare a giocare con il cinismo tradizionale. “Non ho nemici. E se li ho, non lo so. So come andare avanti e so solo di discutere di calcio. L’unica differenza la fa chi prende le decisioni. Il resto sono solo opinioni“, ha detto il tecnico.

Quale sarà la formazione che Del Bosque schiererà contro l‘Irlanda?  Sulle scelte spagnole si è anche espresso il c.t. dell’Irlanda, Giovanni Trapattoni affermando che giocherà Torres. Tuttavia, Del Bosque non ha dato alcun indizio che possa chiarire la situazione. “Contro l’Italia, ho schierato Fàbregas perché volevo coprire De Rossi e Pirlo all’uscita della palla. Non so quanto abbia funzionato ma è stata una questione tattica“. Da vedere se lo stesso discorso potrebbe essere fatto contro l’Irlanda. “Io non sono un nuovo arrivato, so queste cose. E ‘stata una discussione di calcio e non accade nulla, la differenza è che devo prendere decisioni e il resto sono opinioni“, ha detto Del Bosque, che ha difeso Silva , nonostante sia stato il primo sostituito contro l’Italia. “E ‘uno dei grandi giocatori che abbiamo, l’ho apprezzato molto”, ha detto.

Il tecnico, poi si è soffermato sulle virtù dell’Irlanda: “Io penso che abbia più armi: soprattutto due giocatori sulle fasce pericolosissimi -ha avvertito -. Non abbiamo mai battuto l’Irlanda e chiaramente abbiamo bisogno di ottenere la peggiore delle situazioni. Loro sanno come combattere e come attaccare i giocatori. Possiamo vincere, pareggiare o perdere ma ci prepareremo per vincere. Abbiamo fiducia in tutti coloro che sono qui e ognuno dei nostri tre attaccanti potrebbe giocare”.

Per leggere tutti gli articoli di El Mundo clicca qui