Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma Channel, Tachtsidis: “De Rossi è il mio modello”

Roma Channel, Tachtsidis: “De Rossi è il mio modello”

Lunga intervista da parte del canale tematico al neoacquisto giallorosso

Panagiotis Tachtsidis

ROMA CHANNEL TACHTSIDIS / ASROMALIVE.IT – Il centrocampista Panagiotis Tachtsidis ha rilasciato una lunga intervista pochi minuti fa ai microfoni di Roma Channel. Queste le sue parole:

Benvenuto alla Roma, ti sei presentato bene con il gol in pallonetto allo Zaglebie. Che sensazioni hai avuto dopo quel bel gol?

Una cosa buona segnare alla prima partita, un gol in pallonetto, ho agito d’istinto. E’ stata una grande partita, ma manca ancora tanto.

Ho letto che in Grecia sei abituato a segnare bei gol. In una stagione hai fatto il gol più bello del campionato

Si, Ho fatto un gol a giro sull’incrocio dei pali.

Le tue caratteristiche? Ci ha impressionato la tua capacità di verticalizzare

Mi piace giocare subito davanti, che è quello che piace anche al mister. Cerco di servire i giocatori che ho davanti, cosi facciamo faticare le altre squadre.

Il tuo impatto con l’Italia?

Questa è una bella domanda. Ancora non so come sono venuto qui. Il mio procuratore ha fatto bene, lo ringrazio perchè mi ha portato dalla Grecia. Adesso nel mio è paese difficile giocare, e mi ha detto di provare. Se non rischi non sai cosa succede, così  ho rischiato. Il primo anno è andato male, ma non sapevo come andavano le cose. E poi è arrivata questa sorpresa.

Le sensazioni il tuo giorno dell’esordio?

Un giorno dopo era il mio compleanno, ho segnato all’ultimo minuto.

Sei arrivato qui e hai parlato subito di Daniele De Rossi

Per me, quando era in Grecia, l’ho preso come modello. Mi dà consigli e mi fa piacere lavorare con lui.

Il tuo pirmo gol a Verona

Anche quello qualche giorno prima del mio compleanno. Avevo fatto tante partite, mi mancava solo il gol.

Ti hanno già parlato del derby?

Sì ma li ho anche visti. Se vinci il derby tutti sono molto contenti.

La situazione del tuo paese, come la vivi da calciatore?

In Grecia è molto difficile, adesso do una mano alla mia famiglia. La vita è cosi, l’importante è che stiamo tutti bene e andiamo avanti.

Le ambizioni della Roma?

Sicuramente la squadra è buona, giochiamo bene ma siamo all’inzio. Siamo qui per vincere e questo è importante, se si vince si arriva lontano.

Baldini ti ha accostato a Redondo

Si, mi ha fatto piacere ma sono ancora giovane, mi manca tanto per arrivare a quello che ha fatto lui. Ma anche io posso fare una buona carriera.

Dove puoi migliorare

Non lo so, faccio il 100% per farmi trovare pronto dal mister.

La preparazione? Si fatica molto…

E’ normale, ho visto che lo scorso anno a Pescara andavano a mille all’ora spero sia lo stesso per noi.

Cosa pensi del mister?

L’esperienza di Pescara è irripetibile, ogni partita facevano tanti gol, speriamo di farne anche noi.

Come ti devono chiamare i tifosi della Roma?

Per me è lo stesso… Pana, Panaghiotis…

Il tuo sogno? Un gol sotto la Sud?

Sarebbe importante.