Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma, Pruzzo: “Fui il primo a esultare togliendomi la maglia. La regola è da cambiare”

Roma, Pruzzo: “Fui il primo a esultare togliendomi la maglia. La regola è da cambiare”

L’ex bomber giallorosso commenta la decisione di ammonire chi si toglie la maglia per festeggiare

Pruzzo esulta togliendosi la maglia

ROMA PRUZZO TOGLIERE MAGLIA / ASROMALIVE.IT – Nell’edizione odierna del Corriere dello Sport è presente un’intervista all’ex bomber Roberto Pruzzo, interpellato sulla tematica della rigida regola di punire coloro che si tolgono la maglia per festeggiare un gol realizzato. Pruzzo è stato uno dei primi calciatori ad esultare in questo modo quando indossava la maglia della Roma: “Non so se fui il primo nel mondo, ma sicuramente in Italia sì. Nel 1986 in un Roma-Juventus mi tolsi la maglia dopo un gol perché volevo consegnarla ai tifosi. E’ un gesto simbolico, la maglia è di tutti coloro che sono legati ad una squadra di calcio. All’epoca fui ammonito perché persi tempo correndo sotto la curva, non tanto per la maglia. Destro? E’ una regola da cambiare ed è evidente, mi dispiace per lui perché salterà il derby per un gesto istintivo e festoso. Non si può punire chi agita la maglia verso i proprio tifosi, è un gesto che viene da dentro”.