Roma Calcio » AS Roma News » Giovanissimi Nazionali: Roma, che peccato! Inter Campione d’Italia. Fatali i calci di rigore

Giovanissimi Nazionali: Roma, che peccato! Inter Campione d’Italia. Fatali i calci di rigore

La squadra di Federico Coppitelli ha combattuto fino alle fine: decisivi i tiri dal dischetto

roma_inter

GIOVANISSIMI NAZIONALI ROMA PECCATO INTER CAMPIONE ITALIA FATALI CALCI RIGORE / ASROMALIVE.IT – Due sere fa, i rigori hanno condannato l’Italia di Prandelli, oggi, invece, i Giovanissimi Nazionali della Roma. Allo Stadio Comunale di Abbadia San Salvatore, in provincia di Siena, infatti, si è conclusa da poco la finale scudetto del Campionato di categoria, che ha visto di fronte i giallorossi di Federico Coppitelli all’Inter di Benoit Cauet.

I nerazzurri sono partiti subito forte, andando in vantaggio al 7′ con un sinistro al volo di Taufer. Al 26′, è arrivato il pareggio di Tumminiello, con un tiro da posizione defilata. La gara è andata avanti con occasioni da una parte e dall’altra, forse con una leggera prevalenza dei nerazzurri. Il punteggio, alla fine sei tempi regolamentari era ancora sull’1 a 1 ma nemmeno i tempi supplementari hanno decretato un vincitore. Si è andati, così, alla lotteria dei calci di rigore. L’errore iniziale dell’interista Taufer (tra l’altro autore del vantaggio iniziale dei nerazzurri) ha fatto ben sperare i ragazzi di Coppitelli ma, sul 4 a 4, Scamacca ha sbagliato il rigore che avrebbe potuto regalare lo scudetto alla Roma. Subito dopo, Piscopo ha realizzato il 4 a 5 per l’Inter. Dal dischetto, allora, si è presentato Nardi ma il suo errore ha chiuso i giochi. Il tricolore è andato all’Inter ma bisogna comunque fare i complimenti alla Roma per una stagione strepitosa.

Per le formazioni, il tabellino, la cronaca, clicca qui

Marco Pennacchia