Motogp: a Jerez domina Pedrosa, Rossi quarto. Scintille Lorenzo-Marquez

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:36

Il “rookie” dà una spallata all’ultima curva al campione del mondo

Il dominatore di Jerez Dani Pedrosa
Il dominatore di Jerez Dani Pedrosa

MOTOGP JEREZ / ASROMALIVE.IT – E’ la sua curva, la “Jorge Lorenzo”, la stessa curva in cui qualche anno fa Rossi diede una spallata a Gibernau soffiandogli la vittoria. A Jerez de la Frontera però, il campione del mondo ha subìto proprio in quella curva, e proprio all’ultimo giro, la più grande delle beffe. Il “rookie” Marc Marquez, dopo un duello durato per tutta la gara, si infila al suo interno, lo manda fuori traiettoria, e gli sfila il secondo posto. Lì davanti ha fatto gara a sé Dani Pedrosa, che dopo aver lottato per circa quattro giri con Lorenzo, si è involato verso una facile vittoria.

Ma il duello, come detto, era tutto lì dietro, con gli altri due spagnoli in lotta fin dal quinto giro per il secondo gradino del podio. Manovre incredibili e staccate pazzesche da parte del giovane Marc lo tenevano incollato al campione della Yamaha. All’ultimo giro poi, iniziato con un “lungo” del piccolo spagnolo che lo aveva distanziato ancora di più dal rivale, il “Cabroncito” non si è dato per vinto e all’ultima curva (sì, proprio quella di quell’altra famosa spallata) infila Lorenzo con un gesto molto simile, causando ovviamente la rabbia del campione del mondo, che chiude così terzo.

Dietro i tre duellanti ecco giungere al 4° posto un Valentino Rossi che, dopo aver duellato con Crutchlow, alla fine quinto, è sembrato accontentarsi. In effetti i primi tre sembrano di un altro pianeta. Andrea Dovizioso giunge ottavo dopo una gara stentata, subito dietro al compagno di squadra Hayden e a un Bautista in netta crescita.

Ecco le parole dei protagonisti a fine gara:

Jorge Lorenzo è furibondo dopo aver subito la spallata che gli ha fatto perdere il secondo posto sul podio di Jerez. “Non commento niente sull’ultima curva, sono ancora “caldo”, potrei dire cose molto negative. Se parlerò con Marc? Non lo so”, ha detto il maiorchino. Marc Marquez ha provato a spiegarsi: “Mi spiace, mi scuso, ma le gare sono così, bisogna farle al 100%. Rossi ha fatto lo stesso con Gibernau, ho imparato da lui”.

Grande spettacolo, non c’è che dire, ma rischiare così tanto vale davvero la pena? Soprattutto perchè di questo feroce duello può avvantaggiarsene Pedrosa, e non conviene a nessuno dei due (anche se ora proprio Marquez è in testa al mondiale).

Nelle altre classi vittoria per Vinales in Moto3 davanti a Salom e Folger (nono Fenati, caduto Antonelli) , in una gara stoppata prima della fine per il brutto incidente occorso al francese Techer (fortunatamente sta bene, solo una lieve commozione cerebrale); in Moto 2 dominio di Esteve Rabat che saluta tutti dopo esser partito dalla pole e lascia dietro Redding (anche in classifica mondiale) e Pol Espargaro (terzo dopo un bel duello con il giapponese Nakagami) . Male gli italiani con Corsi solo 14°.

Valerio De Santis

Tutta la tua vita è giallorossa? Allora visita il nostro canale Youtube dove troverai video, amarcord, highlights e tutto sul pianeta A.S.Roma!! Oppure clicca qui!! Se invece vuoi arricchire la tua collezione di foto o video sull’A.S.Roma, clicca qui!!!