LAZIO Lotito: “Per noi sarà l’anno della svolta. La Roma crede di giocare a bocce”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:57
Claudio Lotito
Claudio Lotito

«La Roma finora ha sempre seguito il gioco delle bocce. Ossia il gioco di quelli che vanno sempre vicino alla vittoria senza mai vincere. Il gioco del calcio non è come le bocce: non conta chi ci va più vicino, bisogna vincere». Sono le parole del presidente della Lazio, Claudio Lotito, ospite di ‘Un Giorno da Pecorao Mundial’ su Rai Radio2, sui ‘cugini della Roma che quest’anno hanno superato i biancocelesti in classifica di decine di punti e l’anno prossimo puntano allo scudetto. E sulla campagna acquisti dei giallorossi, aggiunge: «Tutti i giorni per la Roma si parla di cinquanta giocatori da prendere…», ha concluso ironico Lotito.

Fonte: AdnKronos

“E’ nel mio completo interesse mantenere per la nuova stagione una squadra altamente competitiva, che si lanci alla riconquista dell’Europa e si batta con determinazione per un posto in Champions League“. Lo dichiara il presidente della Lazio, Claudio Lotito, in vista della prossima stagione, dopo l’arrivo del nuovo tecnico Stefano Pioli e le voci sul possibile addio di alcuni giocatori biancocelesti.

“Nelle ultime settimane, com’è ormai consueto per quanto riguarda i colori biancocelesti, si è aperto un autentico tiro al bersaglio mediatico verso numerosi giocatori tesserati presso la Società S.S. Lazio. Si tratta di un meccanismo perverso cui gli addetti ai lavori, come il sottoscritto, han fatto l’abitudine, ma ben comprendo il timore dei tifosi che ogni giorno si vedono piazzare sulle prime pagine delle cronache sportive il volto di un campione al quale vengono associate diverse ipotesi di cessione”, ha aggiunto il presidente della Lazio.

“Un team storico come la S.S. Lazio merita risultati storici, come quello raggiunto nella finale di Coppa Italia il 26 maggio 2013. La Società dispone di un team manageriale che conosce alla perfezione i valori aggiunti della rosa e opera esclusivamente per il potenziamento e la maggior competitività della squadra. E proprio in quest’ottica, vista la condivisione degli obiettivi fissati e della filosofia di intervento, che abbiamo scelto il nuovo tecnico Stefano Pioli. Posso assicurare i tifosi biancocelesti che quello che verrà sarà l’anno della svolta”, conclude Lotito.