ROMA-INTER Garcia: “La Juve? Quel che ho detto è vero…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:30
Garcia
Garcia

Queste le parole di Rudi Garcia nel post partita di Roma-Inter:

Il pareggio di Mosca poteva deprimervi.

“Io non ero preoccupato. So come sono uniti i miei giocatori e come possono fare tanto male agli avversari come oggi. Ogni volta che abbiamo accelerato abbiamo messo in difficoltà una grande Inter”.

Gervinho?

“Sui cross era solo, per fortuna abbiamo fatto un bel gol su assist di Adem. Dobbiamo riempire di più l’aria”.

2 gol presi e mancava De Rossi.

“Mi sembra che abbiamo preso gol su calcio piazzato e lì non c’entra niente. Sul secondo una deviazione nostra. Tatticacamente abbiamo risposto bene. Anche loro hanno qualità, soprattutto davanti”.

Cosa ha detto dopo il gol della Juve oggi?

“Questa cosa mostra che quando dico che dipende solo da noi i ragazzi pensano lo stesso. Bisogna fare la nostra strada, abbiamo fatto la partita giusta. 4 gol e possiamo ancora migliorare su alcuni punti. Siamo convinti che possiamo giocarci tutte le partite. Mi è piaciuto la gioia e l’entusiamo. Dobbiamo sempre divertirci”.

Si aspettava un Nainggolan così?

“Io mi sono sempre chiesto perché non venisse convocato dal Belgio. Penso che è anche migliorato da quando è con noi. Senza Strootman e con il suo arrivo non abbiamo sentito troppo la sua mancanza. Ma adesso sono contento di avere tutti”.

Il City: partita fondamentale?

“Nessun pensiero. La parita più importante della stagione sarà con il Sassuolo per continuare sulla nostra strada. Il City è una grande squadra ma in questo momento dobbiamo pensare solo al campionato”.

Ha sentito il bisogno di ribadire come la Juve è davanti. Pensa che questo aiuta?

“Nessun bisogno, io mi appoggio sui fatti e i numeri. La cosa che ho detta è vero: solo Chelsea, Real e Bayern hanno fatto meglio. La strada nostra è eccezionale, abbiamo gli stessi punti quasi dello scorso anno. Ci dobbiamo appoggiare sui fatti e avere fiducia”.

Anche Mourinho è un grande comunicatore.

“Mourinho è Mourinho, ha vinto tanto. Io sono solo Rudi Garcia”.

Fonte: Sky Sport

Vittoria importante.

“Ogni vittoria è importante. Contro una grande squadra siamo più contenti. Abbiamo giocato con entusiasmo e questo gioco ci ha portato a fare quattro gol. Sono contento per i ragazzi. Quando i giocatori giocano così, si divertono loro, i tifosi e anche il mister. L’aiuto dei nostri tifosi è formidabile. La prossima partita è la più importante della stagione”.

Perché tutta questa gioia?

“Avevamo 7 finali da giocare. E stasera era una di queste. Ho sempre voluto condividere con i miei tifosi la gioia della vittoria”.

Allora ben vengano i post partita come quelli di Mosca…

“La Roma è sempre la stessa. Altrimenti non si farebbero 31 punti. Vorrei parlare di calcio, oggi abbiamo visto dei bei gol, abbiamo visto una squadra forte mentalmente”.

Fonte: Mediaset Premium

C’era un po’ di pressione oggi, è stata la vittoria della rabbia o del gioco?

Di tutto, prima del gioco poi della cattiveria giusta dei giocatori ma non per gli altri risultati. I giocatori giocano con entusiasmo, stasera ho visto anche tutti i panchinari felici ai gol e questi segnali per un allenatore sono importanti

Avete concretizzato poco per quello che avete creato?

Si potevamo fare uno o due gol in più ma è stata una bella gara perchè l’Inter ha grandi giocatori, hanno pareggiato due volte. Noi siamo stati bravi mentalmente a ripartire subito dopo i loro gol

De Rossi fuori per turnover? Oggi era fuori e avete subito 2 gol…

Se vinco con due gol di scarto ogni partita in casa non fa niente subire gol. De Rossi è rimasto fuori per il turnover, ho grandi giocatori a centrocampo e risparmio un po’ le forze. Stasera con Keita prima e con daniele dopo è stato un grande centrocampo. De Rossi ha stabilizzato la squadra dal punto di vista difensivo

Viste le sue dichiarazioni sulla Juve, meglio pompiere o meglio incendiario?

La risposta viene sempre dal campo. Dopo il gol preso a Mosca erano tutti arrabbiati, io sapevo che oggi i ragazzi erano carichi a mille e mi aspettavo questa gara, è merito loro io faccio in modo di dare fiducia a questa squadra poi la loro forza collettiva fa la differenza

Avete giocato più a destra che a sinistra, è voluto?

Quando abbiamo Maicon sappiamo che possiamo andare di più a destra, anche se oggi Holebas ha dimostrato che si può fare bene anche a sinistra.

La Roma in Italia vola e in Europa va più in difficoltà…

Io penso che in Italia ci sono tante grandi squadre, non le cito tutte ma le sapete. E’ un campionato molto difficile, sono 18 mesi che noi facciamo il nostro e dobbiamo continuare così perchè abbiamo vissuto una bella serata stasera e ora dobbiamo concentrarci sul Sassuolo che è la partita più importante della stagione

L’Inter vi ha favorito o è stato merito della grandezza della Roma?

L’Inter ha grandi giocatori e un allenatore che ha vinto in Italia e fuori. Loro hanno pareggiato due volte, noi siamo stati bravi mentalmente e fisicamente poi questo entusiasmo che c’era in campo e in panchina ha fatto la differenza

Fonte: Rai Sport