VERONA-ROMA Sabatini: “Ho colpe anche io. Ora proteggiamo il secondo posto…”

Walter Sabatini
Walter Sabatini

Queste le dichiarazioni di Walter Sabatini al termine del match del Bentegodi:

Ci mette la faccia: perché la squadra non vince più?

“Posso liquidare l’argomento in poche parole: alcune cose non vengono bene come prima. La squadra comunque vuole sempre proporre un calcio accettabile. Non ci vengono più i colpi e dobbiamo prenderne atto e sperare in meglio”.

Lei ha definito il suo mercato intempestivo, pure oggi Doumbia sembrava molto lontano di condizione

“Non ho bocciato i giocatori dal punto di vista intrinseco. La responsabilità non è dell’allenatore ma mia per non aver riflettuto bene sulle condizioni di Doumbia e Ibarbo. Se sarà un errore mortifero ed essenziale faremo i conti a fine campionato”.

Match point per la Juve la prossima giornata?

“Certamente sì, ora però dobbiamo pensare a proteggere il secondo posto perché sarà molto difficile e poi dovremo anche pensare al Feyenoord dove ci giocheremo il passaggio del turno in Olanda in una partita molto difficile. Dobbiamo essere seri. Non troppe parole e qualche fatto, possibilmente”.

L’anno scorso Garcia aveva fatto benissimo a dare dei punti di riferimento e uno di questi era De Rossi che quest’anno è stato messo un po’ in discussione. I punti di riferimento non dovrebbero non essere mai toccati?

“In assoluto sono d’accordo con te, ci sono delle colonne che non vanno mai spostate però Daniele non è stato mai messo in discussione perché salta qualche partita”.

Come mai ha rinunciato a Destro?

“Doumbia è un finalizzatore. Destro è stata una scelta non prevalentemente tecnica, abbiamo voluto dargli un po’ di respiro per permettergli di mettere in mostra il suo valore. Qui era un po’ oppresso da un po’ di cose”.

Ce ne può dire una?

“Non posso liquidare questo argomento in tre parole. Roma è una piazza molto difficile e questo ragazzo a volte ha scontato dei giudizi un po’ inopportuni. Alcune volte dei giocatori vengono messi alla berlina ed è stata una scelta per risolvere anche questo fatto”.

La Roma ha dei problemi di condizione fisica?

“No, non penso che ci siano dei problemi di reale condizione fisica, fare il possesso palla con una percentuale elevata come quella di oggi devi avere una buona tenuta fisica. Un calo nell’ultimo quarto d’ora è fisiologico. Semmai rilevo che qualche strappo e accelerazione comunque ci sta mancando. Permettetemi di dirmi che la mia non è autoflagellazione, vedo il calcio in modo critico e mi addosso o do responsabilità quando lo ritengo opportuno. Ho voluto dare la fotografia di un momento senza mosse politiche o altro”.

Fonte: Sky Sport