ROMA-GENOA Tutto dal mondo giallorosso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:11
Rubrica Il Punto della Settimana
Rubrica Il Punto della Settimana

Non che ce ne fosse bisogno, Francesco Totti si conferma prima tifoso e poi giocatore, capitano e bandiera della Roma. Il numero 10, viste le ingenerose critiche dell’ultimo periodo, ha deciso di rispondere con una dichiarazione d’amore verso la sua squadra: “Applaudirò dal campo, dalla panchina e dalla tribuna” – scrive il capitano nel suo blog – “i calciatori che indossano ed indosseranno questa maglia. È la mia passione che mi lega a questi colori. Non sono mai stato e mai sarò un problema per la Roma”.

A sottolineare come non esista un “caso-Totti” ci pensa anche il tecnico Rudi Garcia in conferenza stampa: “Se avete bisogno che ribadisca che è un giocatore importantissimo lo faccio serenamente: è importantissimo per noi. Poi l’ha detto lui, se inizia o no non cambia nulla, valuterò le nostre forze e domani sceglierò la formazione”. Formazione che dovrebbe ancora fare a meno di Holebas e Keita: entrambi convocati, ma non al meglio della condizione. La Roma ospiterà in casa il Genoa, ma quest’anno è proprio il “fattore casa” che è venuto meno: “I giocatori devono fare in modo che l’Olimpico torni a essere una cassaforte” – sottolinea l’allenatore francese – “Se domani i nostri tifosi saranno numerosi e alle spalle della squadra saranno una forza in più”. E’ tornato, invece, in forma Pjanic: “Per Miralem sembra essere finito il problema alla caviglia, ma non ho rimpianti sul fatto che potesse fare meglio. Facciamo in modo di curare i giocatori al meglio”.

Per mettere pressione alla Lazio, che giocherà alle 15:00 conoscendo il risultato di Genoa-Roma, Garcia si affiderà alla difesa scesa in campo mercoledì sera al Mapei Stadium. Confermati dunque De Sanctis, Florenzi, Manolas, Astori e Torosidis. Ashley Cole, ribattezzato ieri dal The Sun “The Italian Flop”, è ormai diventato la terza scelta nelle gerarchie dell’allenatore e probabilmente in estate cambierà squadra. De Rossi, Nainggolan e Pjanic dovrebbero ricomporre il terzetto del centrocampo. In attacco, ballottaggio Totti-Doumbia per il ruolo della punta. Confermato Ibarbo, dovrebbe tornare Adem Ljajic che ha completamente recuperato dall’infortunio.

A cura di Matteo Isidori