REPUBBLICA.IT Roma scatenata: Dzeko in arrivo e spunta anche Mascherano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:37
Mascherano
Mascherano

(M. Pinci) – Luis Enrique, Dzeko e magari Mascherano. La serata catalana della Roma si colora di aspetti sempre più interessanti: da una parte l’amichevole contro l’allenatore scappato tre anni fa dalla capitale, il primo incrocio Totti-Messi, il ritorno dei giallorossi al Camp Nou 13 anni dopo l’ultima volta. Dall’altra il mercato: oggi Sabatini chiuderà a distanza con il City per Dzeko. Mentre proprio a Barcellona incontrerà Gustavo Mascardi, intermediario che vuole proporre alla Roma un colpo da leccarsi i baffi: Javier Mascherano. La priorità però resta il terzino: al Torino, nonostante le smentite del ds Petrachi, è stata inviata una proposta da 12 milioni tra prestito, riscatto e bonus, per Bruno Peres. Mentre in Spagna oltre ad Adriano si tratta il laterale mancino del Real Fabio Coentrao.

MASCARDI A BARCELLONA OFFRE MASCHERANO – La novità del giorno è comunque la proposta di Mascardi: portare alla Roma il regista della nazionale argentina Javier Mascherano. Il mediatore è uomo di massima fiducia di Sabatini, che stamattina è partito alla volta di Barcellona per incontrarlo, prima di assistere al match del Camp Nou. La Roma ci pensa: certo le cifre dell’affare sono proibitive, l’argentino guadagna 6 milioni di euro netti a stagione, abbastanza per scoraggiare chiunque. Ma Mascardi, incaricato dall’agente del calciatore, Tammer, resta fiducioso nonostante il veto del presidente del Barça Bartomeu a eventuali cessioni: “Ieri sera – annuncia al sito LaRoma24 – sono stato a cena con il ds del Barça Braida e gli ho detto che il ragazzo vuole cambiare aria. Preferibilmente in Italia. Javier parlerà direttamente con il suo presidente appena gli porterò la proposta concreta di una società italiana. E’ un suo desiderio venire a giocare in serie A”. La proposta che Mascardi vorrebbe portare è quella della Roma, anche se i concorrenti sono tanti: “Del giocatore ne ho già parlato con Galliani , Ausilio , Marotta e Sabatini. La situazione è chiara e il mercato è aperto. Può succedere di tutto oppure niente”. La Roma, entrata nell’ordine di idee di cedere Romagnoli al Milan, anche se aspetta un rilancio a 25 milioni più 5, ci pensa. Anche se sa che vederlo partire sarebbe quasi impossibile.

BRUNO PERES, POI DIGNE O COENTRAO – Intanto prosegue la caccia al terzino. Anzi, ai terzini. In questo momento la Roma ha in mano Lucas Digne: accordo raggiunto con il giocatore e con il Psg, che si è convinto di cederlo in prestito con diritto – e non obbligo – di riscatto. Prima di chiudere però Sabatini sonda anche altre piste, di maggiore esperienza. Oggi a Barcellona si riparlerà di Adriano, ma sono stati anche avviati i colloqui con il Real per Fabio Coentrao. Un profilo più simile a quello di Filipe Luis, la prima scelta, poi sfumata, per la corsia sinistra. Per la fascia destra invece è già stata inviata un’offerta al Torino per Bruno Peres: 12 milioni complessivi tra prestito, riscatto e bonus. Proposta a cui il Torino, se la Roma aumenterà appena il proprio sforzo, dirà sì. Operazione che potrebbe essere finanziata con i soldi di Mattia Destro: il centravanti è in uscita, la Roma ha l’accordo col Bologna che lo prenderebbe in prestito con obbligo di riscatto a 9 mln. Se il giocatore dà il proprio assenso, il gioco è fatto.

Fonte: Repubblica.it