Roma, Dotto attacca Totti: “Sequestra la città”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:15
Doto contro Totti
Francesco Totti ©Getty Images

Dotto contro Totti, nuova puntata. Dalle colonne de ‘Il Tempo’, il giornalista Giancarlo Dotto ha accusato nuovamente il capitano della Roma, prendendo spunto dall’intervista di Francesco al ‘Corriere dello Sport’. L’ex opinionista ‘mediaset’ si è detto anche spaventato di vedere Totti nelle vesti di allenatore.

Dotto contro Totti, accuse shock

Ecco i passaggi più forti della sua intervista: “Il concetto di “Totti tappo della Roma” è inconfutabile (espresso da Sabatini in conferenza stampa, ndr). Trovo ottuso, grottesco, ridicolo che non lo si voglia riconoscere nella sua giusta dimensione. Sono tutti ossessivamente votati a passargli la palla. Leader come Strootman sono costretti a dire che con il capitano in campo si sentono più sicuri. Pensano: “Io sono in una città sequestrata dal mito di Totti, non posso ribellarmi”. Poverino, Nainggolan ha provato a uscire dal coro. Sarà un caso, sto scherzando, ma da quando lo ha detto non gioca più a calcio. Totti allenatore? Rischia di uccidere la creatura Roma, se fosse veramente romanista penserebbe ad un ruolo dietro le quinte, come Zanetti nell’Inter. Se invece dovesse sedersi sulla panchina giallorossa avremmo per altri vent’anni una città che sposa il suo nome invece della squadra e io smetterei di occuparmene”.