Ritiro Totti, Salvini: “Lo vorrei al Milan”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:03

Matteo Salvini, leader della Lega Nord, ha parlato ai microfoni di ‘Radio Cusano Campus’ di Francesco Totti e l’imminente addio al calcio giocato: “Se Totti vuole continuare a giocare ma la Roma non lo vuole più come calciatore, lo vorrei al Milan. Domani mattina vorrei vedere Totti con la maglia rossonera, è un grande”. Certo, Salvini è un leghista convinto e sfegatato tifoso del Milan, ma Francesco Totti gode di rispetto e stima in ogni parte del mondo.

Salvini dopo la Curva Nord

“La Sud rende omaggio al ‘rivale’ Francesco Totti”. Ricordate lo striscione della Curva Sud del Milan a inizio ripresa della partita contro la Roma a San Siro. Un messaggio che arriva dopo l’applauso di tutto lo stadio alla lettura delle formazioni prima del fischio d’inizio. Le dichiarazioni di Matteo Salvini, pertanto, arrivano dopo il gran bel gesto dei tifosi del Milan. Purtroppo, non è andata come tutti avrebbero voluto: i 54mila di San Siro che gli avevano dedicato una standing ovation prima della partita avrebbero preferito che fosse lui l’ultimo cambio della Roma. Tutti si aspettavano che Spalletti l’avesse mandato in campo, ma così non è stato. Nel post-partita, il tecnico ha dichiarato: “Sono stato offeso tutte le volte che l’ho fatto entrare per 5’, non so più che fare”. In effetti, non sarebbe stato facile gestire una situazione simile. E’ toccato a Spalletti, ma chiunque altro si sarebbe sentito in difficoltà.