‘Buh’ razzisti a Ruediger, adesso è la Roma che rischia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:01
Antonio Rudiger
Antonio Rudiger ©Getty Images

Nessuno se l’aspettava, adesso è la Roma a finire nei guai. Il club giallorosso è finito sotto inchiesta per dei presunti ululati razzisti rivolti all’ex romanista Ruediger da alcuni tifosi presenti nel settore ospiti dello Stamford Bridge. Nei minuti finali sarebbero partiti alcuni ‘buh’ razzisti nei confronti dell’ex giallorosso. Tuttavia, di questi non c’è traccia né sul referto dell’arbitro slovacco Skomina, tantomeno nella relazione consegnati dal delegato inviati sul campo, addetto tra le altre cose a segnalare comportamenti di stampo razzista del pubblico. Neppure Ruediger si sarebbe accorto sul momento di quanto accaduto. Anzi, prima dalla partita ha ricevuto anche degli applausi dai suoi ex tifosi. Tuttavia, la reazione dei romanisti sarebbe scaturita da un contrasto con El Shaarawy proprio davanti al settore giallorosso. Neppure da alcuni audio esaminati a Trigoria si riesce però a distinguere questi ululati.

Multa salatissima per la Roma

Il Sun, noto portale inglese, ha pubblicato articoli sugli insulti indirizzati a Ruediger e, da prassi, l’Uefa ha aperto un procedimento. La commissione disciplinare si esprimerà sul caso il 16 novembre, nel frattempo acquisirà filmati e prove, mentre la Roma aspetta di ricevere comunicazioni ufficiali per poter disporre un’eventuale difesa. Il rischio è quello di pagare una multa salatissima. Pallotta si è già espresso a tal proposito: “E’ terribile che per colpa di alcuni idioti, intere tifoserie debbano essere accusate”.