Home AS Roma News - Ultime notizie Roma Calcio De Rossi: “La Roma è una passione, se non fossi diventato calciatore…”

De Rossi: “La Roma è una passione, se non fossi diventato calciatore…”

conferenza de rossi roma qarabag
Daniele De Rossi ©Getty Images

NOTIZIE AS ROMA DICHIARAZIONI DANIELE DE ROSSI – Il centrocampista e capitano giallorosso Daniele De Rossi, ha rilasciato un’intervista al canale youtube di ‘Ginnika‘.

Ecco alcune dichiarazioni

 

Gli Stati Uniti d’America?
È una mia grande passione, in breve tempo ci sono andato più volte, lì mi sento a casa anche se non ci abito. Non è che faccia tappe studiate a tavolino, sono stato anche in Giappone

Che esperienza è stata il Giappone?
Esperienza forte, ora che c’è la sosta a gennaio ci rivado. Il Giappone mi ha veramente colpito, è particolare dal punto di vista della moda, è un viaggio che consiglierei a chiunque.

Che rapporto hai con il basket
Non sono tifoso di alcuna squadra, però mi piace vederlo, seguo meno partite rispetto a quando ero piccolo. In America l’NBA è vissuta in maniera diversa dal calcio italiano, è uno show. Per uno come me che del risultato non interessa niente, è veramente bello.

Il calcio è diventato un po’ spettacolo…
Forse sono negato, la penso in maniera diversa perché sono di un’altra generazione, non sono legato a queste iniziative. Uno come me è un pochino restio a fare determinate cose, la tendenza del calcio è che tra 10-15 anni sarà simile all’NBA. Per fortuna che tra poco smetterò di giocare.

Il rapporto con la TV?
Guardo le serie tv ma non il calcio, giusto le partite che possono interessare alla Roma per gufarle (ride, ndr). Seguo alcune serie tv in lingua originale.

Ti senti un punto di riferimento per uno stile particolare?
Sento una piccola responsabilità, su come devi proporti al mondo esterno, noi fuori Trigoria dobbiamo dare l’esempio perché ci sono sempre tanti ragazzini che ci aspettano e li influenziamo, dico loro di imitare Nainggolan per quello che fa in campo. Quando ero piccolo non me ne fregava nulla delle marche, io abito in centro e vedo ragazzini in file di centinaia di metri per gli articoli sportivi. Se penso ai miei figli vorrei che seguissero con dedizione ciò che li appassiona, pur restando nei limiti dell’equilibrio. I ragazzi di oggi sono sportivi, io ho una passione per il calcio e per la Roma, se non fossi diventato calciatore, avrei fatto dieci ore di macchina per la Roma in trasferta. Chi fa tre ore di fila in negozio, può pensare che chi va in trasferta è uno scemo (ride, ndr).

Il video completo dell’intervista