Roma-Young Boys, Fonseca: “Sento la fiducia di tutti i giocatori”. E sugli infortunati…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:37
Fonseca Roma Young Boys
@getty images

ROMA-YOUNG BOYS DICHIARAZIONI FONSECA – Il tecnico portoghese ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria per 3-1 contro lo Young Boys, che è valso il primato nel girone A di Europa League.

LEGGI ANCHE: Voti Roma-Young Boys 3-1: Calafiori show, male Cristante

LEGGI ANCHE: La gioia di Calafiori: “Passati due anni difficili, ora mi godo il presente”

Dichiarazioni Fonseca

Questa era la reazione che si aspettava dopo la sconfitta di domenica?
E’ una continuità sicuramente, dopo una partita contro il Napolo non fatta bene. Era importante tornare a giocare bene e a vincere. Abbiamo vinto per il primato nel girone.

Prima volta da titolare per un 18enne come Calafiori, cosa la colpisce di più?
Mi è piaciuta molto la sua partita come quella di tutti gli altri. Sta crescendo ed è più pronto, ed è imporante questo ma non solo per lui. Tutti i giocatori vogliono giocare.

In questo contesto c’è anche la crescita di Mayoral che si aspettava?
Molto, molto, Borja sta crescendo di partita in partita ed ha fatto un grande lavoro per la squadra. Sta crescendo di giorno in giorno.

Qual è la situazione infortunati? Come stanno Smalling e Veretout?
Ho speranza per Veretout, mentre per Smalling sono più pessimista. Non si sta allenando, solo individuale, penso che sarà difficile. Abbiamo una situazione come quella di Mancini che non ci sarà, ma Veretout non ha avuto nessuna lesione.

Dopo Napoli ha parlato di mancato coraggio dei giocatori
Quando io ho parlato di questo, ho parlato del momento offensivo, è vero che abbiamo avuto un piccola problema difensivo, ma la squadra non ha sentito consapevolezza di quello che stava accadnendo, abbiamo lasciato giocare loro e questo non può accadere.

Un problema di personalità è stato?
E’ stato un problema di una partita, è stato un giorno diverso, un giorno difficile, solo questo.

In Italia lo chiamiamo incidente di percorso, il fatto che tutti i giocatori vogliono giocare, la Roma dava la sensazione stasera che gli interpreti che giocavano volessero la palla
Per me in questa partita è stata la cosa più importante, sentire che tutti i giocatori vogliano giocare. Importante sentire fiducia in tutti i giocatori.