Calciomercato Roma, occasioni di gennaio in Serie A: Friedkin pronto al colpaccio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:57

Calciomercato Roma, ci sono almeno due occasioni in Serie A per rinforzare ancora di più la squadra soprattutto in attacco: Friedkin monitora la situazione.

calciomercato roma
Milik (Getty Images)

La Roma si trova al vertice della classifica di Serie A e ha tutta l’intenzione di restarci fino alla fine. L’obiettivo è quello di tornare in Champions League ma in un campionato così livellato mai dire mai e sognare è lecito. Nella scorsa stagione al rientro dopo la sosta natalizia la Roma è calata vistosamente nel rendimento, qualcosa da non ripetere. Magari potenziando ancora di più una squadra già ricca di risorse, approfittando delle occasioni di calciomercato. Perché a gennaio quelle non mancheranno, e anzi ce ne sono già due che il club giallorosso continua a monitorare con attenzione.

LEGGI ANCHE —>Calciomercato Roma, Totti può portare in giallorosso un campione francese

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Roma, non solo Calafiori: altro rinnovo in vista

Calciomercato Roma, Milik e Gomez possono diventare opportunità reali

Calciomercato Roma
Gomez (Getty images)

L’attaccante del Napoli Milik è stato vicinissimo a indossare la maglia della Roma la scorsa estate. Sul suo assenso al trasferimento non ci sarebbero dubbi, mentre l’accordo con il Napoli dopo quanto successo potrebbe diventare più difficile. Alla fine è una questione di soldi. De Laurentiis vuole provare a ricavare almeno 15 milioni di euro dalla sua cessione, ma il rischio di perderlo a zero perché a fine contratto la prossima estate è reale. E così la Roma segue alla finestra e valuta ogni possibilità. Stesso discorso per il “Papu” Gomez in rotta con Gasperini. Potrebbe partire a gennaio e come scrive la Gazzetta dello Sport oggi in edicola Inter, Napoli, Lazio e proprio la Roma osservano da lontano lo sviluppo della vicenda. Al momento sembra essere il Milan la squadra più interessata, ma l’Atalanta non vorrebbe rinforzare un’altra italiana. Un’eventuale risoluzione del contratto porterebbe a un risparmio di 10-11 milioni lordi, ma in caso di questa ipotesi estrema i bergamaschi preferirebbero una soluzione estera tipo Psg.