Europa League, Braga-Roma: tanti pericoli in Portogallo per Fonseca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:04

Giovedì torna l’Europa League con la gara di andata dei sedicesimi di finale. La Roma vola in Portogallo per sfidare lo Sporting Braga, squadra con ormai una consolidata reputazione internazionale. Allo stadio Municipal si affrontano due compagini che in campionato stanno volando, sono entrambe al terzo posto in classifica, e in Europa League hanno passato agevolmente il proprio girone. L’urna non è stata benevola con i capitolini che affrontano la migliore delle “seconde” dei gironi, con i portoghesi che hanno collezionato la bellezza di 13 punti in sei gare, tanti quanti il Leicester, primo nel raggruppamento ma solo per una questione di scontri diretti.

La Roma punta il Braga con una ritrovata solidità

Insomma la sfida sarà dura, ma la Roma ha tutte le carte in regola per passare il turno. La sconfitta con la Juventus per 2-0 è già alle spalle grazie al 3-0 rifilato all’Udinese con una prestazione quasi perfetta. La squadra di Fonseca gioca bene, segna molto e contro i friulani è riuscita anche a registrare la difesa. Proprio la retroguardia è finita spesso sul banco degli imputati e in Europa League mancheranno ancora due pilastri come Smalling e Kumbulla. Molto probabile che Fonseca punti ancora su Cristante come centrale del pacchetto difensivo. Sporting Braga-Roma dovrebbe essere anche la sfida della definitiva pace con Edin Dzeko a cui andrà una maglia da titolare dopo i dissidi con l’allenatore di fine gennaio. Il bosniaco sarà fondamentale per continuare il cammino sia in campionato che in Europa League. Per il resto dentro tutti i titolari con la coppia Mkhitaryan-Pellegrini alle spalle della punta e il duo Villar-Veretout a giostrare in mezzo al campo.

Centrocampo e attacco, nel Braga segnano tutti

La Roma ha il vento in poppa così come il Braga. La squadra di Carvalhal arriva al match con un ruolino di marcia importante fatto di cinque vittorie e due pareggi nelle ultime sette gare. In Europa ha perso solo una partita contro il Leicester, in trasferta, mentre in casa ne ha vinte due e pareggiata una, proprio contro gli inglesi. In stagione il club portoghese ha perso solo una volta tra le mura amiche dove storicamente costruisce i suoi successi. Il 4-4-2 di Carvalhal è un mix tra equilibrio e fantasia in cui i pericoli arrivano dal bomber Horta, 11 gol a stagione, e dai centrocampisti. Galeno Wenderson e Fransergio, ala sinistra e centrocampista centrale del Braga hanno infatti segnato sei gol a testa. I portoghesi, proprio come la Roma, arrivano alla sfida con problemi in difesa dove mancherà il talentuoso 21enne Carmo, osservato da molti club tra cui proprio i giallorossi, out fino a fine stagione per la rottura di tibia e perone.

Ecco perché Sporting Braga-Roma sarà quindi match tutto da vedere e scoprire: i pronostici di Sportytrader su questa partita di Europa League, viste le statistiche, azzardano la doppia chance per i padroni di casa che tra la mura amiche sembrano praticamente invincibili. Un pareggio, tra l’altro, potrebbe persino andare a bene agli uomini di Fonseca che si giocherebbero così il passaggio del turno nella gara di ritorno dell’Olimpico prevista il 25 febbraio. Per i giallorossi, adesso, testa all’Europa.