Calciomercato Roma, salta il riscatto: assist in Serie A

Calciomercato Roma, l’idea per l’attacco è a tinte bianconere. Pinto interessato al centravanti spagnolo per la prossima stagione 

Alvaro Morata
Alvaro Morata (Getty Images) AsRl

Cercato dalla Roma già la scorsa estate, quando l’addio di Dzeko era quasi certo e come noi di ASRomalive avevamo spiegato in esclusiva, la società giallorossa potrebbe tornare alla carica per Alvaro Morata, qualora la Juventus decidesse di non esercitare il diritto di riscatto o il rinnovo del prestito per la prossima stagione.

Una notizia confermata da calciomercatonews nelle scorse ore e che potrebbe diventare molto calda: il rendimento di Morata in questo momento non convince. Sono 7 i gol in 22 presenze in stagione e, dopo un avvio importante, ha perso smalto e verve per via di alcuni problemi muscolari che lo hanno bloccato. È tornato in gol la scorsa settimana con la nazionale spagnola contro la Grecia, ma la Juve starebbe facendo delle valutazioni. E la Roma potrebbe tentare il colpo in caso di secondo addio.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, bomber con lo scambio | Maxi operazione in Serie A

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, caccia al bomber | Corsa a tre per l’obiettivo

Calciomercato Roma, la formula

borja mayoral
Mayoral ©Getty Images

La formula potrebbe essere identica a quella che ha visto arrivare alla corte di Fonseca Mayoral. Prestito biennale con diritto di riscatto a cifre differenti per una stagione o per l’altra. L’esborso complessivo, per riuscire a portare Morata in giallorosso, si aggirerebbe intorno ai 55 milioni di euro. Cifra che dilazionata in più anni, la Roma potrebbe sostenere.

Con la partenza dell’attaccante bosniaco ormai negli ordini delle cose, e con un attacco che dovrà essere rivoluzionato, Morata potrebbe essere quell’elemento in grado di garantire un certo numero di reti per più stagioni. Lo spagnolo non vorrebbe muoversi dall’Italia. E se la Juve decidesse di farlo tornare all’Atletico la Roma tenterebbe l’assalto. Questa volta più convinto di quello di qualche mese fa. Anche perché ci potrebbe essere un certo Allegri di mezzo, che Morata lo conosce bene e che lo ha già allenato.