Roma, lunedì di riposo per i calciatori. Ma gli infortuni aumentano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:40

Roma, c’è delusione e rammarico per questa parte finale di stagione. Se la rabbia legata all’incapacità di vincere i big match era stata lenita dai filotti di vittorie contro le piccole e dal bel percorso europeo, i giallorossi ora non hanno più nessuna speranza alla quale aggrapparsi.

Dzeko e Borja Mayoral
@getty images

Quella contro la Sampdoria è stata l’ennesima sconfitta giunta nell’ultimo mese. I giallorossi non vincono dall’11 aprile, quando affrontarono in casa il Bologna immediatamente dopo essersi imposti sull’Ajax in trasferta.

L’errore, a detta di molti, è stato quello di abbandonare il campionato e focalizzare tutte le energie sull’Europa League. Questa “strategia” ha condannato ora Mayoral e compagni ad affrontare quest’ultima parte di stagione senza alcun obiettivo.

La lotta per il quarto posto è finita forse a marzo, dopo lo 0-2 in casa col Napoli e pian piano si è allontanata anche la zona Europa League. I giallorossi, infatti, rischiano di essere superati anche dal Sassuolo, ora in ottava posizione, distante due sole lunghezze.

Inutile sottolineare la rabbia palesata dai Friedkin che hanno deciso di continuare con Fonseca fino a fine anno per poi cambiare numerose cose così da affrontare al meglio il futuro.

LEGGI ANCHE: Voti Sampdoria-Roma 2-0 | Arrivederci Roma, notte fonda a Marassi

Roma, il report degli infortunati

voti sampdoria roma
@getty images

Se è vero che non c’è mai limite al peggio, questo sembra essere proprio il caso della Roma in questi mesi. Non sono infatti bastate le brutte figure in campionato e la fragorosa caduta ad Old Trafford per “deprimere” squadra e ambiente.

A questa infelice situazione si sono infatti aggiunti anche gli infortuni di numerosi calciatori, molti dei quali centrali all’interno dello scacchiere romanista. Se la semifinale di Europa League aveva decimato la rosa capitolina, anche il match con la Sampdoria ha causato alcune spiacevoli situazioni.

Alla lista infortunati, dopo la trasferta di Genova, si aggiungono Villar e Kumbulla. Il difensore albanese, scuola Hellas-Verona, aveva già rischiato di chiudere la stagione con due mesi di anticipo a causa di una problematica rimediata in Nazionale.

Il recupero aveva acuito flebilmente l’ottimismo della piazza ma, dopo la partita di ieri, il numero 24 si è fermato nuovamente. Il classe 2000 ha accusato una contusione che lo ha costretto a lasciare il campo anzitempo lasciando spazio a Ibanez.

Anche Villar, infine, ha accusato un fastidio all’adduttore sinistro. Nei prossimi giorni vedremo chi riuscirà a recuperare per l’ormai quasi formale gara di ritorno contro il Manchester United.