Inter-Roma, Mourinho guarda: i calciatori sotto esame

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:21

Inter-Roma, è la partita di Mouinho. Il portoghese stasera guarderà il suo futuro contro il passato. Tutti sotto osservazione

Edin Dzeko
Edin Dzeko (Getty Images)

Quella tra Inter e Roma è sicuramente la partita di Mourinho. Il passato contro il futuro. I nerazzurri portati al vertice; i giallorossi che sognano arrivare in alto già dall’anno prossimo. Sarà una gara speciale quindi. Che il portoghese guarderà in tv con un occhio interessato per capire chi può rimanere con lui anche la prossima stagione. Forse è un caso, o forse no: ma da quando la Roma ha annunciato il suo arrivo in panchina, la squadra ha ripreso a giocare con motivazione.

Perché tutti vorrebbero rimanere. E in tanti sono sotto la lente d’ingrandimento. Da Dzeko, inizialmente, che dopo una stagione così e con ancora un anno di contratto, avrà un confronto con lo Special One per capire se ci sono le condizioni per onorare l’accordo con la Roma. Ma anche Pedro e Mkhitaryan saranno sotto l’attenzione: lo spagnolo sembra essere tornato quello di inizio stagione, l’armeno vuole capire se si possono superare le difficoltà avute con Mourinho ai tempi del Manchester United. Solamente in questo modo potrebbe firmare il nuovo accordo.

LEGGI ANCHE: Inter Roma, Conte l’insaziabile “avverte” i giallorossi | La previsione

Inter-Roma, gli altri osservati speciali

Roma
Bryan Cristante ©Getty Images

Ma ci sono anche altri elementi della rosa giallorossa che devono dimostrare qualcosa. La Gazzetta dello Sport nell’edizione odierna spiega che Cristante – uno che quest’anno non ha quasi mai giocato nel suo ruolo – sarà un osservato speciale. Così come Karsdorp, che vuole allontanare le voci di mercato che lo hanno visto protagonista.

E infine Darboe: il giovanissimo centrocampista anche stasera sarà in campo dall’inizio. Mourihno prima di prendere una decisione vuole vederlo da vicino, ma sicuramente il suo rendimento in queste due partite giocate, non è passato inosservato. E Fonseca quindi, stasera, gli regalerà una maglia da titolare. Anche per aiutare il suo successore.