Calciomercato Roma, doppio affare in chiusura | La richiesta di Pinto

Calciomercato Roma, doppio affare in chiusura: ecco le richieste di Tiago Pinto per dare il via libera all’operazione. Siamo ai dettagli

Calciomercato Roma, trattativa calda con il Milan
Tiago Pinto ©Asromalive.it

Ormai siamo i dettagli. E la Roma è pronta a dare il via libera. Tiago Pinto, il general manager giallorosso, sta riuscendo in un importante intento, cioè quello di piazzare due elementi che sono da tempo usciti dai radar giallorossi. Le cose sono fatte sono con il Marsiglia e l’accordo dovrebbe essere trovato nello spazio di pochi giorni ormai. Anzi, è possibile che già nelle prossime ore ci sia davvero la fumata bianca.

Una notizia esclusiva riportata da calciomercato.it, che spiega come Pau Lopez e Under siano ormai a un passo dal club francese. Si lavora per limare gli ultimi dettagli dell’accordo. La cosa certa è che entrambi partiranno in prestito con diritto di riscatto che potrebbe diventare obbligo a determinate condizioni. Ecco i dettagli.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, svolta improvvisa | Pinto a Milano per chiudere

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, colpo a sorpresa | Ecco il bomber

Calciomercato Roma, i dettagli del doppio affare

Calciomercato Roma
Under @Getty Images

Insomma, il doppio colpo in uscita è pronto: il portiere, seguito anche con molta attenzione da alcuni club spagnoli, volerà invece in Francia in prestito con diritto per la cifra di 15 milioni di euro. E potrebbe come detto diventare un obbligo qualora il portiere riuscisse a raggiungere un certo numero di presenze. Sarebbe questa la soluzione al momento al vaglio di Pinto.

Stesso discorso per Under: si lavora anche qui per l’obbligo di riscatto in questo caso fissato a 12 milioni di euro. Bene, nelle casse della Roma, nella prossima stagione, potrebbero entrare 27 milioni di euro per due elementi che ormai non fanno più parte del progetto giallorosso. Non male per Pinto. E nemmeno per i Friedkin. Da queste operazioni così importanti anche in uscita, c’è da dirlo, si vede anche l’abilità di un dirigente. Il biglietto da visita del portoghese sembra quello giusto.