Esuberi Roma, lista e date dei mercati ancora aperti

Il calciomercato della Roma potrebbe non essere ancora finito. In alcuni paesi la sessione estiva è ancora aperta.

Calciomercato Roma
Mourinho, ancora spera nel centrocampista ©Getty Images

Domani alle ore 15:30 ci sarà il bilancio ufficiale del calciomercato giallorosso. Il general manager Tiago Pinto parlerà in conferenza stampa spiegando cosa è andato e cosa non di questa sessione estiva di calciomercato. I giallorossi hanno speso e venduto molto, ma a fronte dei tanti soldi spesi, sono arrivati pochi milioni per le uscite. La forza della società è stata quella di portare molta intelligenza negli acquisti richiesti da José Mourinho, anche se il centrocampista tanto richiesto non è arrivato. A Trigoria alla fine sono rimasti Federico Fazio, Davide Santon e Steven Nzonzi, per i quali però l’ultima parola non è ancora detta.

LEGGI ANCHE >>> Comunicato Roma, altri 60 milioni | I Friedkin non si fermano

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, salta tutto | Club fortemente irritato

Calciomercato Roma, mercato aperto per gli esuberi

Tutti e tre non faranno parte della prima squadra e continueranno ad allenarsi a parte al Centro Sportivo ‘Fulvio Bernardini’. Ma per tutti e tre, che sono al loro ultimo anno di contratto con il club giallorosso, potrebbe crearsi un’opportunità in altri campionati, dove la sessione di calciomercato non si è ancora conclusa. Con un giorno di ritardo si chiuderà il calciomercato in Danimarca e Polonia, mentre il 3 settembre in Ucraina. Poi toccherà alla Romania (6 settembre), Russia (7) e Turchia (8). Da non sottovalutare queste ultime due destinazioni.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, fuori tutto Pinto | Altra cessione ufficiale

Poi dopo metà settembre in Serbia (17), Arabia Saudita (18), ma soprattutto in Messico (22), Argentina (26) e Qatar (30). Nei mesi scorsi varie offerte erano arrivate proprio a questi tre esuberi della Roma, ma non si era ufficializzato il matrimonio. Chissà che Tiago Pinto possa completare l’opera delle cessioni al 100%, per poter regalare un nuovo rinforzo a Mourinho a gennaio.