Bologna-Lazio, non solo la sconfitta per Sarri | Rischio prova tv

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:39

Bologna-Lazio, non solo la sconfitta per Sarri, che si ridimensiona dopo il derby. C’è anche il rischio prova tv che pende sul calciatore 

Bologna-Lazio
Sarri ©Getty Images

La Lazio torna nella sua dimensione. Quella di una squadra che per ovvi motivi non riesce a dare continuità ai propri risultati. Mourinho aveva ragione, giovedì, quando dopo la partita di Conference League ha spiegato che si è perso contro una piccola squadra. E’ mancata la Roma, domenica scorsa. Ed è mancato anche un arbitro che avrebbe dovuto valutare in maniera diversa alcune situazioni di gioco. Così, purtroppo per i giallorossi, non è stato. Che stasera comunque, contro l’Empoli, hanno la possibilità di allungare nuovamente sui biancocelesti.

Intanto Sarri ha preso tre pere contro il Bologna e Acerbi salterà sicuramente la gara contro l’Inter alla ripresa del campionato. Il difensore è stato espulso a un quarto d’ora dalla fine e poi è stato beccato dalle telecamere a fare un gesto poco carino. Ecco la situazione.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, Monchi ci riprova | Spesa folle per brindare

LEGGI ANCHE: Calciomercato, esonero ufficiale | L’ex Roma torna in Premier League

Bologna-Lazio, Acerbi a rischio prova tv

Acerbi ©GettyImages

Dopo il gestaccio di Zaniolo, arriva quello di Acerbi, che dopo essere stato mandato in anticipo sotto la doccia per qualche parola di troppo nei confronti del direttore di gara, è stato beccato dalle telecamere di Dazn a fare il dito medio. Non si capisce se rivolto nei confronti dell’arbitro oppure dei tifosi del Bologna che lo hanno preso di mira. Fatto sta che rimane il gesto. E dopo una settimana di polemiche – con una multa di 10mila euro comminata da giudice sportivo a Nicolò – ci casca anche la Lazio. Che ha sfottuto il giocatore giallorosso con un video durante la settimana apparso sui propri profili social.

Onestamente ci si attende una presa di posizione netta del giudice sportivo anche in questo caso. Le immagini parlano chiaro e non lasciano nessuno spazio a interpretazioni.