Roma-Lazio, le parole di Mourinho: “Serve rispetto”

Roma-Lazio, le parole di Mourinho alla fine della partita. Lo Special One ha analizzato la gara e ha parlato degli olé della Sud. “Serve rispetto”

Mai banale José Mourinho. Nemmeno dopo una vittoria così importante in un derby. Bellissima la prestazione della Roma, che ha distrutto la Lazio nella prima parte di gara e ha gestito il risultato nella seconda parte. Insomma, tutto perfetto, tutto come era stato preparato. Così ha spiegato lo Special One la vittoria: “Già la prestazione contro l’Atalanta è stata molto solida, con un risultato diverso. La squadra è stata consapevole e oggi sembrava tutto speciale. Tutto quello che avevamo pianificato ci è riuscito. Il merito è dei giocatori. Siamo stati sempre in controllo”.

Roma-Lazio
©LaPresse

“Voglio molto da Abraham, non dico solo per i gol, parlo proprio di atteggiamento” ha detto anche Mou, e io so “che è fantastico” ha continuato. In poche parole insaziabile lo stesso allenatore portoghese, stuzzicato anche sulla questione Portogallo-Italia, che vale l’accesso al Mondiale. “Turchia e Macedonia del Nord, non dobbiamo dimenticarci di loro. La realtà del calcio è questa, per noi sarà complicata. Non posso essere neutrale, amo l’Italia, amo vivere qui, mi hanno dato tanto però forza Portogallo e andiamo al Mondiale”.

Roma-Lazio, “serve rispetto”

voti roma-lazio abraham pellegrini doppietta gol
La Roma festeggia il gol di Tammy Abraham ©LaPresse

Mourinho alla fine del primo tempo è stato ripreso mentre bloccava la Curva Sud. I tifosi avevano iniziato con gli olé. “Non mi piace sentire gli olé al minuto 43 e che i giocatori interpretino questo in maniera sbagliata, tanto che Ibanez sbaglia su Immobile. Serve rispetto per l’avversario anche se vinci tre, quattro o cinque a zero” ha concluso lo Special.