Calciomercato Roma, la spunta Mourinho: Juve al tappeto e firma in arrivo

Calciomercato Roma, la spunta Mourinho: Juventus al tappeto e firma in arrivo. Il rinnovo adesso sembra proprio in discesa

Non ha nascosto qual è la sua idea sul futuro, José Mourinho. E, come sempre, lo ha fatto in pubblica piazza senza troppi giri di parole. Adesso il lavoro è tutto sulle mani e sulla scrivania di Tiago Pinto, che dovrà cercare un accordo per il rinnovo del contratto. E i presupposti, a quanto pare, ci sono realmente tutti.

Calciomercato Roma
José Mourinho ©LaPresse

Dopo la partita contro la Sampdoria il tecnico portoghese con le parole ha praticamente blindato Bryan Cristante: il centrocampista giallorosso e della nazionale azzurra “deve” rimanere a Trigoria secondo il tecnico portoghese. Queste sue parole, secondo quanto riportato anche da calciomercatoweb.it, dovrebbero aver fatto centro, visto che adesso dentro il centro sportivo della Roma si parla di un possibile rinnovo con adeguamento di contratto che andrà oltre, ovviamente, all’accordo che al momento è in essere e che scade nel 2024.

Calciomercato Roma, Juventus respinta

calciomercato roma cristante siviglia
Bryan Cristante, centrocampista della Roma ©LaPresse

Su Cristante nelle scorse settimane è uscito fuori un interesse della Juventus, con Allegri che lo vorrebbe alla sua corte. Ma anche la dirigenza bianconera sembra aver preso una decisione sul mercato, e cioè quella di voler tornare al “made in Italy”. E l’ex Atalanta rientrerebbe in quella cerchia di uomini che il tecnico livornese avrebbe inserito nella lista della spesa.

Ma non solo la Juve. Anche Monchi in tempi non sospetti ha fatto un pensiero sul giocatore. L’attuale direttore sportivo del Siviglia è stato quello che ha deciso di portare Bryan in giallorosso e a quanto pare lo vorrebbe di nuovo alle proprie dipendenze. Di certo, comunque, in questo momento, c’è solo che Mou lo ha blindato e che lo vuole nella prosecuzione del proprio progetto. Pinto avrà il tempo necessario per imbastire il nuovo contratto, rispedendo così al mittente i possibili assalti e facendo contento, e anche molto, lo Special One.