Roma-Bodo, doppio indizio e pretattica saltata

Roma-Bodo, doppio indizio nelle parole di Knutsen e pretattica saltata. Ecco gli aggiornamenti sui recuperi dopo domenica

Nel tardo pomeriggio di giovedì la Roma, contro il Bodo, avrà un compito importante: ribaltare il 2-1 subito all’andata in Norvegia e prendersi la qualificazione alle semifinali di Conference League. La formazione norvegese è già a Roma e sarà ospite della Lazio in questi giorni: si allenerà infatti a Formello la formazione di Knutsen.

Roma-Bodo
©LaPresse

Durante la gara di domenica scorsa comunque, così come vi abbiamo spiegato, il tecnico ha dovuto effettuare delle sostituzioni nel primo tempo, levando dal campo due titolarissimi: il difensore Moe e l’esterno Pellegrino, che per via di qualche acciacco fisico hanno dovuto dare forfait. Una mezza pretattica, a quanto pare, viste le parole dell’allenatore.

Roma-Bodo, i due ci saranno

Roma-Bodo
Pellegrino, è uscito per infortunio ©LaPresse

Il tecnico, al centro delle polemiche anche per via del finale di gara in Norvegia, ha rassicurato sulle condizioni dei due definendoli “piccoli problemi”. Insomma, ci dovrebbero essere per quella che è una partita assai attesa nella Capitale non solo per il valore della stessa ma anche per l’aria che si respira. In tre occasioni d’incrocio quest’anno mai la squadra di Mourinho è riuscita ad avere la meglio. Stavolta deve essere per forza così, un pareggio non basta. Ma anche l’1-0 potrebbe portare come si sa la gara ai supplementari, visto che il gol in trasferta non vale più doppio. E in questo caso è un peccato per i giallorossi.

In casa Roma invece ci potrebbe anche essere il recupero lampo di Mancini. O almeno si spera. E intanto si scalda anche Zaniolo, che forse dovrebbe ritrovare una maglia da titolare anche se sarà difficile, visto che per il momento Pellegrini e Mkhitaryan, alle spalle di Abraham, stanno facendo non bene ma benissimo.