Dazn, cambiano gli abbonamenti: prezzi lievitati tra ‘Standard’ e ‘Premium’

In vista della nuova stagione calcistica cambiano anche gli abbonamenti di Dazn: prezzi lievitati. Due opzioni: ‘Standard’ o ‘Premium’

Il lasso di tempo tra una stagione e l’altra di Serie A si riduce quest’anno. Se l’ultima è terminata da poco, la prossima inizierà tra appena due mesi. Infatti quest’anno il campionato italiano, come la maggior parte di quelli europei, inizierà il prossimo 13 agosto, vista la sosta poi di un mese per il Mondiale in Qatar.

Microfono Dazn ©LaPresse

Si prepara già alla nuova stagione anche Dazn, che come lo scorso anno avrà 7 partite su 10 in esclusiva e 3 in co-esclusiva con Sky. Per quanto riguarda gli abbonamenti però arriva una rivoluzione già in parte preannunciata. Le opzioni di abbonamento diventeranno due e i prezzi saliranno.

Dazn, due tipologie di abbonamento per la prossima stagione: Standard o Premium

Diletta Leotta, conduttrice di Dazn ©LaPresse

Il mondo del calcio legato ai diritti televisivi è cambiato da un po’ ormai. Dazn in Italia è diventata l’emittente principale su cui vedere tutta la Serie A e non solo. I prezzi degli abbonamenti però dalla prossima stagione cambieranno nuovamente, con novità anche dal punto di vista tecnico.

Infatti, secondo quanto riportato da ‘Il Sole 24 Ore’, ci saranno due opzioni di abbonamento. La prima, denominata ‘Standard’, costerà 29,99 euro e permetterà all’utente di vedere i programmi di Dazn su un solo dispositivo alla volta, oppure su due dispositivi diversi contemporaneamente ma collegati alla stessa rete domestica, quindi all’interno della stessa casa. Mentre l’abbonamento ‘Premium’, che costerà 39,99 euro, permetterà di vedere Dazn su due dispositivi diversi anche non collegati alla stessa rete domestica, dunque non nella stessa casa. Una modalità nuova che era stata proposta già a gennaio ma che partirà solo dalla nuova stagione calcistica. Probabilmente non mancheranno le critiche da parte degli utenti per l’aumento di prezzo.