Roma, nessuna adesione all’Opa nel giorno del lancio

Roma, L’Opa voluta dai Friedkin parte male. Così come riportato da Il Tempo sono zero le adesioni fino al momento

I Friedkin hanno lanciato l’Opa per cercare di prendersi anche quelle quote azionarie dei piccoli soci giallorossi, ma nel primo giorno dell’offerta, così come riportato da Il Tempo, nessuna adesione è arrivata. Poco male, comunque, visto che l’offerta scade il prossimo 8 luglio quindi il tempo per mettere a posto le cose c’è. Sicuramente ci si aspettava un approccio diverso da parte dei soci di minoranza, l’obiettivo comunque della proprietà americana rimane sempre uguale: il destling, cioè uscire dalla quotazione a Piazza Affari.

Roma
I Friedkin ©LaPresse

I Friedkin stanno investendo tanto nella società e allora cercheranno di prendersi tutte le quote anche per un certa discrezionalità in quelle che sono e saranno tutte le operazioni da fare, anche per quanto riguarda il mercato. Ecco perché hanno lanciato questa Opa sul mercato: e l’obiettivo, almeno stando a queste che sono le prime indicazioni, non sarà di certo facile da prendere.

Roma, zero adesioni all’Opa

roma
Ryan e Dan Friedkin ©LaPresse

Insomma, zero adesioni per il momento ma il tempo c’è ancora. Poco meno di un mese per poi capire quali saranno le azioni che di conseguenza prenderanno i Friedkin in questa “battaglia” intrapresa. In ogni caso non sono nemmeno cambiate ovviamente le quote dei texani dentro la società giallorossa: acquisti fatti nelle ultime settimane che hanno alzato la percentuale della proprietà americana all’interno dei giallorossi.

Vedremo poi quali saranno le risposte nelle prossime settimane e nei prossimi giorni. Ovviamente non s’è partiti con il piede giusto.