Calciomercato Roma, la Juventus insiste per Zaniolo: doppia offerta

Calciomercato Roma, la Juventus non molla Zaniolo: doppio piano bianconero per cercare di convincere Pinto

La Juventus non molla Zaniolo. Anzi, nelle prossime settimane potrebbe anche rilanciare visto lo stallo che la società bianconera ha visto in Di Maria. Come si sa, l’attaccante giallorosso è un elemento che la Roma, davanti ad un’offerta soddisfacente, ritiene cedibile per far quadrare i conti. E Pinto ha già incontrato Cherubini, esponendo quali sono le richieste giallorosse per il cartellino: 60 milioni di euro cash o poco meno. Non ci sono dubbi che il gm portoghese voglia monetizzare e anche tanto – aggiungeremmo giustamente – qualora Nicolò dovesse davvero partire. Ma per tutti, al momento, è difficile soddisfare le pretese della Roma.

Calciomercato Roma
Nicolò Zaniolo ©LaPresse

Ecco perché, secondo la Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina, la Juventus avrebbe in mente un doppio piano per cercare di arrivare al talento giallorosso. Un bivio nell’operazione insomma. Anche se, la Roma, rimane comunque restia a cedere.

Calciomercato Roma, il doppio piano della Juve

Calciomercato Roma
Weston McKennie, potrebbe essere inserito nella trattativa ©LaPresse

Rispedita al mittente anche la possibilità di una contropartita tecnica, la Juventus a quanto pare potrebbe rilanciare sotto questo aspetto mettendo due cartellini sul piatto oltre una buona base di liquidità. Un big (Arthur, McKennie o Kean), più un giovane di belle speranze con margini di miglioramento importanti: i nomi in questo caso sarebbero Ranocchia o Chibozo. Un elemento insomma da valorizzare e da rendere appetibile anche per il futuro.

E poi ci sarebbe l’opzione in prestito con obbligo di riscatto: un’operazione simile a quella che ha portato Chiesa in bianconero. Si potrebbe ragionare sulla base di 10 milioni di euro più un riscatto fissato a 40, che gira attorno alle presenze stagioni di Zaniolo. Una ventina di volte in campo per essere certi che la Juventus versi la cifra pattuita. Insomma, Cherubini non molla, e cerca l’operazione fantasiosa. Vedremo gli sviluppi.