Voti Salernitana-Roma 0-1, Cristante e Zaniolo show: bocciatura a sorpresa

Voti e pagelle di Salernitana-Roma 0-1: la sfida dell’Arechi è stata decisa da una rete di Bryan Cristante nella prima frazione di gioco.

Da pochi istanti è arrivato il triplice fischio dell’arbitro Sozza che ha sancito la fine di Salernitana-Roma: la sfida dell’Arechi ha visto prevalere la Roma per 0-1, in virtù della rete siglata da Bryan Cristante.

Voti Salernitana-Roma
Tammy Abraham, Cristante, Smalling ©LaPresse

Dopo una prima mezz’ora giocata a ritmi molto elevati, in cui Zaniolo e compagni sono andati in almeno 4 circostanze vicini al goal, un tiro sporco di Cristante permette ai giallorossi di passare in vantaggio. Il centrocampista ex Atalanta, schierato un pò a sorpresa dall’inizio, fornisce un grande contributo nelle due fasi, pressando in maniera ossessiva i trequartisti di Nicola, che spesso sono riusciti a farsi trovare liberi tra le linee. Bene anche Dybala, che è sfortunato in occasione dell’azione terminata con il pallone finito clamorosamente sul palo: la “Joya” si muove bene tra le linee, riuscendo ad imbeccare sia Zaniolo che Abraham con una qualità a tratti disarmante. Nella ripresa si mette al servizio della squadra e, benché stanco, riesce a guadagnarsi un paio di punizioni che fanno rifiatare i suoi compagni.

Voti Salernitana-Roma, Cristante e Zaniolo i migliori: bene Dybala

Salernitana-Roma Dybala Voti
Paulo Dybala ©LaPresse

Proprio Zaniolo fa e disfa: l’esterno giallorosso è in una condizione fisica strepitosa, ma cincischia troppo in zona goal e non riesce a capitalizzare almeno tre occasioni nitide: spicca fra i migliori dei suoi, dando sempre l’impressione di poter creare la superiorità numerica. Si dà da fare molto per la squadra, denotando un’abnegazione e uno spirito di sacrificio lodabile. Un pò in ombra Tammy Abraham, apparso non al top della forma. Bene invece Spinazzola, che si rende protagonista di un paio di sortite delle sue, arrivando sul fondo in progressione e con qualità. Ottima la difesa, mai seriamente in apprensione: spicca soprattutto Mancini, sempre attento e concentrato nell’uno contro uno.

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio 6; Mancini 6,5, Smalling 6,5, Ibanez 6,5; Karsdorp 6, Cristante 7,5, Pellegrini 6,5, Spinazzola 6,5; Dybala 6,5 (’88 El Shaarawy 6), Zaniolo 7 (’79 Wijnaldum 6); Abraham 5,5 (’68 Matic 6).