Calciomercato Roma, lo scambio sta per saltare: Pinto a mani vuote

Calciomercato Roma, lo scambio che era nell’aria sta per saltare: Pinto in questo modo rimane a mani vuote

Lo scambio starebbe per saltare, soprattutto per quelle che sono le intenzioni del giocatore che preferirebbe andare a giocare in Premier League rispetto alla Ligue 1. Insomma, se Pinto si aspettava di incassare qualcosa da questa operazione di mercato, potrebbe rimanere a mani vuote se le informazioni di calciomercato.it venissero confermate.

Calciomercato Roma
Pinto ©LaPresse

Parliamo dell’operazione che avrebbe dovuto portare Malinovskyi, tagliato fuori da Gasperini senza troppi giri di parole nell’ultima conferenza stampa, al Marsiglia, nell’ambito di una operazione che avrebbe dovuto far fare il percorso inverso a Cenzig Under, ex Roma. Quando la società giallorossa ha ceduto il turco, ha tenuto dalla propria parte una percentuale di rivendita del 20% sul costo totale dell’operazione. Una bella cifra, insomma, sarebbe potuta entrare nelle casse giallorosse. Ma di andare in Francia Malinovskyi non sembra essere proprio intenzionato ad andare.

Calciomercato Roma, Pinto a mani vuote

Calciomercato Roma
Cengiz Under ©LaPresse

Attirato dalla possibilità di poter andare a giocare in Inghilterra e precisamente al Tottenham, il giocatore dell’Atalanta – ancora per poco – starebbe decisamente spingendo per questa situazione e aspetta solamente che Fabio Paratici formalizzi l’offerta alla Dea per poi prendere la via di fuga. Ovviamente, in questo modo, Under dovrebbe restare alla corte di Tudor e per Pinto non ci sarebbe nessuna possibilità di prendere un bonifico. Anche se, come vi abbiamo riportato anche nei giorni scorsi, pure dalla Turchia si starebbero muovendo per l’esterno offensivo che alla Roma nessuno sta rimpiangendo.

Ieri, inoltre, nella partita contro il Nantes che il Marsiglia ha portato a casa, Under è entrato in campo al minuto 65 per poi essere sostituito all’83’ dopo il gol del vantaggio e dopo che la squadra padrona di casa era rimasta in dieci uomini. Insomma, il momento non è dei più positivi.