Calciomercato Roma, tecnico “riconquistato”: contromossa lampo

Calciomercato Roma, il ribaltone che spariglia le carte: i giallorossi hanno recepito la risposta, ed hanno già scelto il sostituto.

Tra pochi istanti la Roma di José Mourinho sarà di scena all’Allianz Stadium per il primo crash test stagionale. Il confronto con la Juventus, infatti, sarà molto indicativo per la compagine di Mourinho, reduce da due successi consecutivi contro Salernitana e Cremonese e desiderosa di dimostrare tutto il proprio valore in un test probante. A pochi giorni dalla chiusura ufficiale della sessione estiva di calciomercato, però, sono le indiscrezioni riguardanti le trattative ancora in essere a tenere banco, come inevitabile.

Calciomercato Roma Saul
Tiago Pinto ©LaPresse

All’indomani della notizia relativa all’infortunio accorso a Georginio Wijnaldum, i giallorossi – che nel frattempo hanno chiuso per l’acquisto di Andrea Belotti – hanno scandagliato immediatamente il mercato dei centrocampisti, alla ricerca della soluzione propizia. Nelle ultime ore il profilo di Camara sembra essere quello più vicino a vestire la maglia della Roma, con il diretto interessato che starebbe spingendo molto per risolvere la pratica in tempi relativamente brevi.

Calciomercato Roma, contatti per Saul: la risposta non si è fatta attendere

Calciomercato Roma Saul
Saul ©LaPresse

Chiaramente, quello del mediano dell’Olympiakos non è stato il solo profilo attenzionato da Pinto, che aveva provato a sondare il terreno anche per Saul. Secondo quanto riportato da AS, la Roma ha provato avrebbe avviato i primi contatti, con il diretto interessato che però ha rispedito al mittente la proposta giallorossa, convinto di potersi giocare le proprie chances con la maglia dell’Atletico Madrid. Dopo l’esperienza in chiaroscuro in prestito al Chelsea, lo spagnolo vuole sorprendere Simeone, ritagliandosi un ruolo da protagonista all’interno del nuovo scacchiere tattico dei Colchoneros, in cui potrebbe rivestire un ruolo non secondario. Convinzione che l’ha portato a declinare le avances degli altri club, convinto del progetto dell’Atletico ed “ansioso” di riguadagnarsi il terreno perduto.