Calciomercato Roma, esordio ufficiale con sorpresa: telenovela finita

Calciomercato Roma, esordio ufficiale e scelta singolare del mister. Ecco cosa è successo nel corso del secondo tempo.

La campagna acquisti giallorossa si è contraddistinta per un insieme di movimenti e novità che hanno interessato non solo la questione legata alle entrate. Come riconosciuto dallo stesso Tiago a sé medesimo, infatti, il gm ha avuto grande capacità nel corso di questo biennio di smaltire numerosi esuberi, epurando la rosa ereditata dall’infelice gestione Monchi e consegnando al connazionale Mourinho uno scacchiere non solo più qualitativo ma anche numericamente (e in termini di monte ingaggi) più magro.

Calciomercato Roma
Justin Kluivert ©LaPresse

Plurimi gli allontanamenti concretizzati, a partire dalla prima stagione di José sulla panchina giallorossa, catalizzata dalla divisione della squadra in due blocchi, al fine di sottolineare il suo anelito al veder partire chi già sapeva non poter fare al caso proprio. Seppur non in modo velocissimo, l’operazione ha alla fine elargito i propri frutti, attualmente permettendo ai Friedkin di avere a libro paga (salvo qualche rara e testarda eccezione) unicamente giocatori che sanno poter tornare utili allo Special One nel corso della stagione.

Calciomercato Roma, esordio con sorpresa per Kluivert

Calciomercato Roma
Justin Kluivert ©LaPresse

 

Un po’come accaduto in casa Juventus, gli allontanamenti principali si sono realizzati nelle ultimissime ore di mercato, al netto di difficoltà che sembravano poter portare alla sfumatura di scenari totalmente delineati. A poter rientrare in tale casistica sembrava poter essere la questione Kluivert, protagonista di un’estate molto particolare. Aggregato inizialmente alla squadra per volere di Mourinho, l’olandese è stato nuovamente relegato nel corpo degli esuberi, vivendo un trimestre di diversi corteggiamenti esteri che sembravano poterne favorire l’approdo in Premier League.

Cavillosità burocratiche inglesi hanno alla fine fatto saltare il suo passaggio al Fulham, club verso il quale aveva mostrato sempre importante gradimento. Ciò non ha comunque scoraggiato le diverse parti in causa, brave a trovare una contro-soluzione immediata. Alla fine, il figlio d’arte è approdato al Valencia di Gattuso, con il quale ha esordito quest’oggi in modo singolare. Entrato al 64esimo minuto della gara persa con il Rayo Vallecano, l’ex Ajax ha giocato per venticinque minuti da punta centrale, dimostrando però di avere ancora bisogno di tempo per trovare ritmo.

Ricordiamo che gli spagnoli potranno decidere a fine stagione se esercitare il diritto di riscatto.