Calciomercato Roma, colpo servito: ecco quando arriva

Calciomercato Roma, il destino ormai è deciso: il prossimo colpo di mercato è servito. Ecco quando arriva

La cosa certa è che sarà lui il prossimo innesto della Roma nella seconda finestra di calciomercato, quella invernale, che permetterà a Pinto di puntellare dopo il Mondiale la rosa giallorossa. Non solo un difensore centrale, magari mancino, che sembra l’inserimento più importante da fare, ma anche un attaccante. Anche in vista di una possibile uscita di Shomurodov.

Calciomercato Roma
José Mourinho ©LaPresse

Insomma, come detto, di dubbi non ce ne stanno e Solbakken arriverà a Trigoria per dare una mano a José Mourinho in quelle che sono le rotazioni della squadra lì davanti. Il norvegese del Bodo/Glimt è praticamente blindato anche se, visti i non eccelsi rapporti tra le due società – spiega il Tempo – è impensabile parlare in questo momento di un arrivo a metà novembre, così come è stato paventato nel corso degli ultimi giorni. Sì, Solbakken sarà della Roma, ma solamente nel 2023.

Calciomercato Roma, Solbakken a gennaio

calciomercato Roma
Ola Solbakken rincorso da Ibanez ©LaPresse

Per il resto, tranne questo passaggio, non ci sono altre nubi e altre nuvole che possono mettere a rischio questa operazione di mercato che Pinto ha chiuso con largo anticipo. Già dall’anno scorso, dopo la prima uscita in Conference League contro i norvegesi in quella trasferta che aveva messo davvero tutto in discussione, il giocatore era entrato nel mirino del gm portoghese e di Mourinho. Che pazientemente hanno atteso il momento opportuno per centrare l’obiettivo senza sganciare un euro. Sì, perché Solbakken ha un contratto che scade il prossimo 31 dicembre quindi arriverà a Trigoria a parametro zero.

Il primo colpo del nuovo anno quindi è servito. Ed è un colpo di qualità, senza dubbio, che potrebbe aiutare la Roma a risolvere quei problemi davanti che fino al momento si sono palesati.  Non che manchino le occasioni – questo sì, sarebbe un grosso problema – ma fino ad ora la squadra ha segnato pochissimo per quanto creato. Serve cinismo, e in  questo Solbakken, per quella fame che ha mostrato quando ha incrociato la Roma, potrebbe essere d’aiuto.