Inter-Roma, ribaltone Inzaghi: ecco chi affronterà Mourinho

Inter-Roma, rivoluzione per il big match tra Mourinho e Inzaghi, in programma il prossimo primo ottobre dopo le due settimane di sosta.

Fin qui è stato un percorso positivo quando folto per i giallorossi, impegnati in campo non solo nazionale a partire dallo scorso 14 agosto, quando l’iter di Dybala e colleghi iniziava in quella Salerno espugnata con una vittoria di misura ma non per questo immeritata. Un degno principio per un calciomercato che aveva diffuso non poca speranza all’ombra del Colosseo, in parte depauperata da quell’infortunio Wijnaldum che ha impattato non poco sui piani di Pinto e, più in generale, sul livello della compagine tutta.

Inter-Roma
Simone Inzaghi ©LaPresse

Ciononostante, la Roma ha quasi sempre fatto bene, distinguendosi per un percorso di crescita pressoché nitido e dalla capacità di saper vincere in più modi, anche nei momenti di maggiore difficoltà. Certo, i 180 minuti con Udinese e Ludogorets non possono essere dimenticati ma va al contempo evidenziato come la squadra abbia saputo ben reagire al doppio e quasi inatteso doppio scacco consecutivo. La chiosa si è tenuta, infine, la scorsa domenica, contro un’Atalanta affrontata più che degnamente ma uscita dall’Olimpico vincente grazie ad una prestazione cinica e difensivista.

Inter-Roma, rivoluzione Inzaghi per la sfida a Mourinho

Inter-Roma
Romelu Lukaku ©LaPresse

Al netto dello scacco, Mourinho ha comunque riconosciuto la brillantezza della prestazione contro gli uomini di Gasperini, dalla quale sarà fondamentale ripartire per il secondo big match consecutivo, sempre con una squadra nerazzurra. Come noto a tutti, infatti, la Roma è a inizio ottobre attesa dalla trasferta di Milano contro l’Inter, rappresentante non solo il felice passato di José ma anche una compagine in grado lo scorso anno di imporsi sui giallorossi ogni qualvolta questi abbiano provato a frapporsi sul loro cammino.

Resta una gara affascinante quanto delicata, da affrontare con la consapevolezza dello spessore meneghino ma anche del momento complicato vissuto da Dzeko e compagni. Non è un caso, dunque, che “La Gazzetta dello Sport” abbia in queste ore previsto importanti novità tra le fila interiste. Al di là dell’assenza di Brozovic, squalificato per aver rimediato cinque ammonizioni in sette partite, Inzaghi adopererà vari cambiamenti in diverse regioni.

A partire da Acerbi che prenderà il posto di De Vrij e Gosens che subentrerà a Darmian. Tutto pronto, poi, per il ritorno di Lukaku, in trepidante attesa per essere schierato in attacco insieme a Lautaro Martinez. Al posto del centrocampista croato, invece, ci sarà il nuovo e talentuoso acquisto, l’ex Empoli Asslani.